CALCIOMERCATO/ Juventus, ag. Dzeko: Edin sarebbe ottimo per il gioco di Conte

- La Redazione

L’agente del bosniaco apre ai bianconeri, alla perenne ricerca di un centravanti di livello. Tanti i nomi in ballo, ma quello dell’attaccante del Manchester City sembra in forte rialzo…

edin_dzekoR400
Edin Dzeko (Infophoto)

Juventus-Dzeko, stavolta potrebbe essere quella buona, per il calciomercato dei bianconeri. Due anni fa il trasferimento sembrava quasi cosa fatta. All’epoca il bosniaco sfondava reti con la maglia del Wolfsburg, la Juventus lo corteggiò per mesi, ma alla fine non se ne fece nulla. In seguito arrivò poi il Manchester City dello sceicco Mansour, che a suon di milioni si assicurò il prolifico centravanti, che però solo a sprazzi ha saputo ripetere le belle prestazioni offerte nel campionato tedesco. Quest’anno, ad esempio, il turnover offensivo ha finito per penalizzarlo forse oltre il dovuto, ed ecco quindi che, nonostante la conquista del titolo in Premier, il buon Edin potrebbe decidere di cambiare aria. Lui ci tiene a giocare titolare, lo ha sempre fatto, e al City, nell’abbondanza di talento offensivo, non sembra più possibile. Ora che è tornato a disposizione pure Carlitos Tevez sarà ancora più difficile trovare spazio. Il nome di Dzeko dunque è ritornato improvvisamente buono in ottica Juventus, alla costante ricerca di un attaccante di livello. Uno che sappia concretizzare l’enorme mole di gioco espressa dalla banda Conte. Il bosniaco, finalizzatore da manuale, sembra avere tutte le caratteristiche adatte per ben figurare anche a Torino. Oggi il suo agente Seas Susic, intervenendo ai microfoni di Radio Radio, ha aperto all’ipotesi bianconera, sottolineando come il suo assitito abbia le possibilità per potersi inserire alla grande negli schemi di Antonio Conte. “Dzeko sarebbe ottimo per la Juve. Quest’anno sperava di giocare di più, forse Mancini sbaglia ad utilizzarlo così poco vista la media-reti“. Acquistare il giocatore, legato ai Citizens da un contratto ancora lungo, non sembra comunque una passeggiata di salute. E’ probabile che Mansour spari cifre importanti, e non sappiamo quanto Marotta sia realmente disposta a sotenere certi sacrifici economici. Già due anni fa, ricorda ancora Susic, Juve e Milan provarono a prenderlo, salvo poi arrendersi dinanzi alle richieste del Wolfsburg. Oggi la Vecchia Signora e pure il Real Madrid sono ancora interessati. “Adesso stiamo cercando di capire cosa deciderà di fare il City, poi troveremo una soluzione“, ha concluso il procuratore, che ha fatto capire chiaramente che il suo assistito…

…non accetterebbe, ad esempio, l’ipotesi Anzhi, club di grande forza economica ma di appeal ancora scarso. Meglio la Juve: da questo punto di vista, non ci piove.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori