CALCIOMERCATO/ Juventus, incertezza Higuain: Resto, anzi no! Marotta alla finestra…

- La Redazione

Gonzalo Higuain esce allo scoperto sul quotidiano As ma senza rilasciare parole d’amore nei confronti del Real Madrid. La Juventus è alla finestra, pronta al colpaccio

Higuain
Gonzalo Higuain, attaccante Real Madrid (Foto Infophoto)

CALCIOMERCATO – Fra i vari top player accostati alla Juventus in vista della stagione 2012-2013, continua ad esservi anche il bomber del Real Madrid e della nazionale argentina, Gonzalo Higuain. Il Pipita, così come viene soprannominato, è uscito di recente allo scoperto, e intervistato dai microfoni del quotidiano sportivo As, ha detto: «Mi entusiasma ciò che sta per succedere nel Madrid». Una frase sicuramente non eclatante ma che dallo stesso giornale iberico è stata interpretata come una conferma dello stesso Higuain di voler rimanere al Santiago Bernabeu. In realtà trattasi di un’interpretazione un po’ eccessiva tenendo conto del fatto che nella lunga intervista rilasciata mai e poi mai si fa riferimento ad una volontà dello stesso argentino di volersi blindare alla corte di Josè Mourinho, come invece la società desidererebbe. Inoltre c’è un retroscena alquanto interessante e degno di nota: nell’ultima partita del campionato spagnolo, quella fra il Real Madrid e il Maiorca, il Santiago Bernabeu ha intonato a lungo cori in favore di Higuain ma soprattutto i compagni di squadra hanno regalato allo stesso albiceleste una maglietta firmata da tutta la rosa, un gesto che è parso come un addio. Higuain ci ha tenuto subito a precisare che: «Quel gesto non significa nulla di quanto si è detto. Mi hanno firmato la maglia come già avevano fatto quando abbiamo vinto gli altri due campionati. Nulla di più. È chiaro che mi ha fatto piacere l’affetto mostrato dai compagni e dal pubblico. Quanto vissuto al Bernabeu non mi lascia indifferente, tutt’altro. Quel giorno ho vissuto uno dei momenti più belli, se non il migliore in assoluto, da quando sono al club». Belle parole, sia chiaro, ma ancora una volta manca la frase più importante: “Io voglio restare qui”. Per queste ragioni la Juventus e il suo amministratore delegato Beppe Marotta, sperano ancora di poter convincere il Pipita ha cambiare casacca dopo 5 stagioni in Castiglia. 91 gol in 162 partite non bastano allo stesso attaccante per rimanere a Madrid, squadra in cui non si sente coccolato come vorrebbe. Nella Juventus sarebbe invece tutt’altra cosa. I bianconeri vogliono infatti un bomber sul quale costruire la squadra e il progetto Champions League.

 

Il Pipita sarebbe l’uomo perfetto e il padre, così come il bomber stesso, non hanno mai nascosto apprezzamenti per la “nuova” Vecchia Signora: rimaniamo in attesa.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori