CALCIOSCOMMESSE/ Arrestati Mauri e Milanetto, Conte indagato e perquisito così come Criscito!

- La Redazione

 E’ partita questa mattina all’alba la nuova ondata di arresti che riguarda l’operazione “Last Bet” riguardo al Calcioscommesse che ha colpito Milanetto e Mauri, arrestati, e anche Conte.

conte_antonio_bagnoliR400
Antonio Conte (Infophoto)

E’ partita questa mattina all’alba la nuova ondata di arresti che riguarda l’operazione “Last Bet” riguardo al Calcioscommesse che ha colpito il mondo del calcio italiano. L’ennesimo scandalo che oggi ha sicuramente portato a clamorosi arresti. Infatti il gip di Cremona Salvini ha firmato 17 arresti. Nomi importanti tra cui il centrocampista e capitano della Lazio Stefano Mauri, con lui anche Omar Milanetto, ex centrocampista del Genoa oggi al Padova. Dovranno rispondere di associazione a delinquere finalizzata alla truffa e alla frode sportiva. Recita così il comunicato della polizia di Cremona: “Dalle prime luci dell’alba, gli uomini della Polizia di Stato di Cremona, Brescia, Alessandria, Bologna e del Servizio Centrale Operativo (Sco) stanno eseguendo 19 provvedimenti restrittivi e numerose perquisizioni in Italia e all’estero nei confronti di appartenenti ad una organizzazione transnazionale dedita alla combine di partite di calcio (match fixing), operante in Italia e in diversi Stati esteri. Tra gli arrestati Mauri Stefano, calciatore, capitano della S.S. Lazio e Milanetto Omar, già calciatore del Genoa, attualmente in forza al Padova calcio”. Queste le parole riportate dalla Gazzetta dello Sport. Ma non è finita, perchè questa mattina è stata perquisita l’abitazione di Antonio Conte, tecnico della Juventus, che è iscritto nel registro degli indagati. Il nome di Conte era stato tirato in ballo dall’ex centrocampista del Siena Filippo Carobbio, che attualmente collabora con la giustizia. Oltre all’abitazione di Conte questa mattina verso le 6.30 c’è stato un blitz della Polizia a Coverciano per perquisire la camera di Domenico Criscito, anche lui indagato. Per il difensore dello Zenit il pm Di Martino aveva deciso per l’arresto assieme a Sculli e Kaladze, entrambi giocatori del Genoa, ma il gip Salvini ha deciso di non intervenire con l’arresto. Tra gli arrestati anche Bertani, ex giocatore di Sampdoria e Novara, che secondo le indagini sarebbe in possesso della scheda telefonica usata per contattare i collaboratori all’estero. Ecco gli altri arrestati: Paolo Acerbis, portiere del Vicenza, Alessandro Pellicori, ex attaccante del Torino, Marco Turati, difensore del Modena, Matteo Gritti, portiere dei romeni del Petrolul Ploiesti, Ivan Tisci, ex centrocampista e ora direttore sportivo, Vittorio Gatti, autotrasportatore, amico di Filippo Carobbio e di altri calciatori. Misure restrittive anche per Francesco Ruopolo, attaccante del Padova, ex AlbinoLeffe e Atalanta, e Kewullay Conteh, ex difensore di AlbinoLeffe, Grosseto e Piacenza.

Loro hanno collaborato con la giustizia e hanno avuto il premio dell’obbligo di firma per due volte alla settimana. Perquisita anche la casa di Sergio Pellissier, attaccante del Chievo. L’ondata dei nuovi arresti aumenta sempre di più lo scandalo del Calcioscommesse.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori