CALCIOMERCATO/ Juventus, Gomez: quando i bianconeri snobbarono il tedesco nel 2009…

- La Redazione

La Juventus snobbò Mario Gomez diversi anni fa. Era il 2009 e il nazionale tedesco giocava all’epoca fra le fila dello Stoccarda: la Juve titubò e il Bayern beffò tutti

mariogomez_R400
Esultano Ozil, Mario Gomez e Schweinsteiger per la vittoria sull'Olanda (Infophoto)

CALCIOMERCATO – Se c’è un Supermario padrone dell’Europeo 2012 quello è sicuramente Mario Gomez. L’attaccante della nazionale tedesca, attuale capocannoniere del Torneo, ha realizzato tre reti in due match, tra cui una magica doppietta contro l’Olanda nella sfida di ieri. Prima un colpo di piattone destro dopo assist al bacio di Schweinsteiger, poi un colpo di teatro, un gol defilato sulla destra che ha lasciato senza fiato i tifosi olandesi e fatto esplodere i supporters tedeschi. Un Supermario Gomez che ha fino ad ora oscurato l’altro Super Mario, il nostro Balotelli, che i tifosi dell’Italia attendono con ansia ma che ha steccato il primo match contro la Spagna. Tornando all’attuale capocannoniere di Euro 2012 è interessante raccontare un retroscena di mercato risalente a qualche anno fa. Era infatti l’estate del 2009 e l’ispanico-tedesco aveva i capelli lunghi e giocava nello Stoccarda. Durante l’estate di quell’anno fu offerto alla Juventus che ritenne però eccessivi i 20 milioni di euro richiesto dai tedeschi e l’operazione decadde in un nulla di fatto. Il Bayern Monaco, invece, ci credette, e con una zampata si assicurò il giocatore, a tutt’oggi ancora all’Allianz Arena. A parziale difesa della Vecchia Signora, le difficoltà riscontrate da Gomez nel primo periodo in Baviera, per colpa anche di alcuni moduli particolari e delle idee bizzarre di mister Van Gaal. Gomez faticò molto all’inizio con la casacca del Bayern e non risultò infatti per un lungo periodo fra gli 11 titolari. Poi arrivò la svolta e il giocatore si prese con forza il posto da centravanti dei bavaresi conquistando a suon di gol l’ambiente e l’opinione pubblica. Il resto è storia di questi giorni, una bella storia per Gomez e i tedeschi. La nazionale teutonica sogna il ritorno al successo e chissà che non possa arrivare grazie ai gol della sua punta di diamante. Doveva essere il Torneo di Ronaldo, di Sneijder, di Balotelli, ma fino ad oggi l’ha scena l’ha rubata tutta il tedesco, a suon di reti, pesantissime, come da marchio di fabbrica. Tornando al discorso Juventus la Signora è a caccia di un top player.

Per ora il bomber del Bayern sembra irraggiungibile, soprattutto se dovesse continuare su questi ritmi, ma nulla è da escludere nel calciomercato e la sorpresa è sempre dietro l’angolo…



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori