CALCIOMERCATO/ Juventus, Petralito (ag.Fifa): Wolfsburg-Ramirez si tratta e su Dzeko… (esclusiva)

- int. Giacomo Petralito

Appena ufficializzato l’acquisto di Lucio, in casa Juventus, non pare comunque placarsi il tormentone Top Player. Petralito fa il punto sulle trattative per Dzeko e Ramirez.

Ramirez
Gaston Ramirez, ieri assente (Foto: Infophoto)

Tante le voci che ruotano attorno alla Juventus in questo calciomercato. I bianconeri hanno appena ufficializzato l’acquisto di Lucio, ma l’appetito vien mangiando e per saziarsi del tutto manca l’ultima portata: il top player. Sono ormai due anni che la domanda più ricorrente dalle parti di Corso Galileo Ferraris, quanto meno in sede di calciomercato, riguarda l’innesto o meno di un grande nome nella rosa di Conte. L’anno scorso il tormentone si trascinò vanamente per tutta l’estate, senza rendersi conto che la Juventus, il fuoriclasse lo aveva comprato ad inizio sessione, con un parametro zero. Quell’Andrea Pirlo oggi proposto come pretendente al pallone d’oro dopo esser stato scaricato prematuramente dal Milan. A distanza di un anno il tormentone torna d’attualità e la Juventus, fresca campione d’Italia, getta l’assalto alla Champions League. Per sentirsi più sicuri nel ritorno tra l’elite continentale, la ricerca del nome di spicco continua imperterrita. Per quanto eccellenti le operazioni Isla, Asamoah, Giovinco e Lucio, nessuno di questi può esser spacciato come un fuoriclasse di portata mondale agli occhi del pubblico juventino. L’acquisto del cosiddetto top player sarebbe dunque la più classica delle ciliegine sulla torta, per completare al meglio questo calciomercato. Cavani, Van Persie e chi più ne ha, più ne metta. La lista dei giocatori accostati ai bianconeri è lunga ed eterogenea. E la nozione di fuoriclasse è stata anche allargata a giocatori sicuramente bravi, ma non affermati sulla scena europea. In questa lunga sfilza di nomi compaiono, da ormai diverso tempo, anche i nomi di Gaston Ramirez ed Edin Dzeko. Per la punta bosniaca, in forza al Manchester City, i giorni alla corte dello sceicco Mansour sembrano esser finiti. L’attacco di Mancini è uno dei più prolifici in Europa e lo spazio per l’ex Wolfsburg è ridottissimo, soprattutto qualora i citizens dovessero prendere Van Persie. L’interesse della Juventus d’altro canto è una storia antichissima che risale ai tempi di Secco. Corteggiamento che potrebbe tornare d’attualità, soprattutto dopo che il Bayern Monaco, l’ostacolo più importante sulla strada che portava alla granitica punta bosniaca, si è ritirato dalla corsa con l’acquisto di Mandzukic. Su questa trattativa e sull’operazione Ramirez-Wolfsburg si è espresso, in esclusiva per IlSussidiario.netGiacomo Petralito, agente Fifa, esperto di calcio tedesco. “L’acquisto di Mandzukic libera Dzeko-Juventus? Se la Juventus dovesse dimostrarsi realmente interessata al giocatore, ha sicuramente una concorrente molto importante in meno”. Non facile, comunque, perché l’ostacolo ingaggio resta in agguato ed i parametri della società di Mansour sono fuori mercato per tutti. Difficile anche arrivare a Gaston Ramirez, per il quale comunque la pista Juventus si era molto raffreddata nelle ultime settimane. Il Wolfsburg resta vigile e pazienta, come conferma lo stesso Petralito, intermediario dell’operazione con il club tedesco.

“La trattativa prosegue, la pista non si è raffreddata anche perché il calciomercato inizia adesso. Il giocatore comunque sarebbe disposto a provare un’esperienza in Budensliga”. Insomma sembra ad un passo l’ennesimo addio importante al nostro campionato.

 

(Massimiliano de Cesare)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori