PROBABILI FORMAZIONI/ Juventus-Parma: le ultime novità (serie A prima giornata)

- La Redazione

Le probabili formazioni di Juventus-Parma, in campo stasera alle 20.45 (serie A). I bianconeri, campioni d’Italia in carica, sfidano con l’ex Giovinco la formazione di Donadoni.

massimo_carrera_juventus_r400
Massimo Carrera, tecnico della Juve (Infophoto)

Ore 20.45, Torino: Juventus-Parma, prima giornata della serie A 2012-2013. Inizia dunque contro il Parma di Roberto Donadoni l’avventura della Juventus campione d’Italia, orfana del suo ‘condottiero’ Antonio Conte, punito con 10 mesi di squalifica per la vicenda del calcioscommesse. Al suo posto siederà in panchina Massimo Carrera, che all’esordio da tecnico ‘titolare’ ha già vinto un trofeo, la Supercoppa Italiana, nella finale dei veleni giocata a Pechino contro il Napoli. La Cina, però, adesso è lontana. C’è uno scudetto da difendere con le unghie e con i denti, a partire dal match di stasera contro i ducali. Una compagine ambiziosa, che ha dovuto salutare Giovinco, tornato proprio a Torino, ma che in compenso ha accolto tra le proprie fila una serie di talenti di sicuro interesse, da Pabon (che stasera sostituirà l’acciaccato Amauri) a Belfodil.

La Juventus, che sarà costretta a fare a meno, tra gli altri, di Buffon e Lucio, si presenterà in campo con il 3-5-2. Davanti a Storari, è sicura la presenza di Bonucci e Barzagli, incerta quella di Chiellini, che è stato comunque incluso nell’elenco dei convocati ma difficilmente sarà titolare. Non dovesse farcela, è pronto il giovane Marrone nel ruolo di centrale difensivo, che ha già dimostrato di poter ricoprire molto bene: sarebbe la prima grande novità di questo campionato. Sulle fasce toccherà a Lichtsteiner e Asamoah: uno dei grandi protagonisti dell’anno scorso e un nuovo acquisto già ben inserito. A centrocampo è confermatissima la ‘triade’ Vidal-Pirlo-Marchisio, vero segreto della cavalcata tricolore dei bianconeri. Davanti Mirko Vucinic sarà affiancato, molto probabilmente, dal grande ex Giovinco, che dovrebbe essere preferito a Matri.

Oltre a Buffon e Lucio, sono indisponibili Caceres, Isla e Pepe. Per Carrera sarà il debutto da allenatore ‘capo’ in campionato. Una veloce battuta sull’allenatore del Napoli (“Auguro a Mazzarri di vincere da allenatore quanto ho vinto io da calciatore”), e poi spazio alla partita: “Preferisco parlare del Parma. Dobbiamo vincere, siamo concentrati, carichi e umili come l’anno scorso. Pensiamo solo a lavorare sul campo per arrivare al meglio alla partita. Emozionato? Scomparirà tutto al fischio d’inizio”. Carrera definisce anche il suo ruolo: “Io non sono Conte, faccio le veci di Antonio. Sostituirlo è difficile, ma abbiamo a che fare con un gruppo di grandi uomini, e in settimana a Vinovo Antonio è il martello di sempre”.

Il primo Parma del campionato assomiglierà a quello vecchio, almeno dal punto di vista tattico: confermato, infatti, il modulo 3-5-2. Tra i pali ci sarà sempre Mirante, invariato anche il pacchetto arretrato, costituito da Zaccardo, Paletta e Lucarelli. Novità, invece, sulla fascia destra, che sarà coperta dall’ex romanista Aleandro Rosi, con Gobbi a far da contraltare sulla corsia opposta. In mezzo al campo Morrone e Parolo affiancheranno il cileno Valdes, posizionato in cabina di regia. Davanti, vista l’assenza di Amauri, toccherà a Pabon, che sarà affiancato dal furetto Biabiany. In panchina, tra gli altri, si siederanno i nuovi acquisti Fideleff, Benalouane, Acquah, Ninis e Belfodil. Un posto accanto a Donadoni sembra assicurato anche per Modesto e Pellè, che tuttavia potrebbero lasciare la squadra entro la fine del mese. Assenti, oltre all’italobrasiliano Amauri, anche Palladino, Sansone e Santacroce per problemi fisici e Galloppa per squalifica.

Donadoni presenta così il difficile debutto: “Dovremo essere bravi a ragionare da squadra. Questo non significa andare là con la coscienza di giocarsela ad armi pari perchè la qualità della Juventus è sotto gli occhi di tutti. L’assenza di Amauri ci farà perdere qualche punto, ma sono convinto che chi lo sostituirà tirerà fuori il meglio di sè per mettermi in difficoltà nelle scelte”. Chiusura d’obbligo per Giovinco: “Parma deve essere un trampolino di lancio e mi ritengo felice lo sia stato per Giovinco dopo un’annata stupenda. Però in questi novanta minuti diventa un avversario che possiede grandi qualità”.

Nelle prossime pagine tutte le notizie sulle probabili formazioni di Juventus-Parma.

 

Storari; Bonucci, Marrone, Barzagli; Lichtsteiner, Vidal, Pirlo, Marchisio, Asamoah; Vucinic, Giovinco. All.: Carrera.

A disp.: Leali, Masi, Chiellini, De Ceglie, Ziegler, Pogba, Pazienza, Padoin, Giaccherini, Matri, Quagliarella, Boakye.

Squalificati: nessuno.

Indisponibili: Buffon, Lucio, Caceres, Isla, Pepe.

Mirante; Zaccardo, Paletta, Lucarelli; Rosi, Morrone, Valdes, Parolo, Gobbi; Pabon, Biabiany. All.: Donadoni.

A disp.: Pavarini, Fideleff, Benalouane, Acquah, Modesto, Musacci, Ninis, Belfodil, Pellè.

Squalificati: Galloppa (1).

Indisponibili: Sansone, Palladino, Amauri, Santacroce.

 

Arbitro: Romeo di Verona.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori