AMICHEVOLE/ Juventus-Malaga (2-0): cronaca e tabellino

La cronaca e il tabellino dell’amichevole Juventus-Malaga, ultima amichevole dei bianconeri prima della Supercoppa italiana di sabato prossimo a Pechino: ora la squadra partirà per la Cina

04.08.2012 - La Redazione
matri_malagaR400
Alessandro Matri (Infophoto)

Juventus-Malaga, ultimo test amichevole dei bianconeri prima della partenza per Pechino, finisce 2-0 grazie alla doppietta di Alessandro Matri. Che risponde come meglio non potrebbe alle provocazioni del mercato. Il bilancio del bomber recita due gol fatti e uno mangiato: in una notte di mezz’estate va più che bene. I gol: il primo da centravanti vero, da attaccante da venti gol a stagione, da topl player insomma. C’è qualcosa del vecchio Bobo Vieri nel Matri che arpiona il cross di Padoin dalla destra, si appoggia a Mathijsen sfruttandone la marcatura appiccicosa a proprio vantaggio ed infila Caballero con un sinistro sporco e vincente. Il vantaggio juventino matura così, e forse troppo in fretta. Dopo il gol i bianconeri si ritraggono come l’onda sul bagnasciuga lasciando il pallino del gioco in mano al Malaga. Che non demerita in fase di palleggio, orchestrato dal buon Enzino Maresca ma perde mordente in zona tiro, dove gli svolazzi di Joaquin hanno perso appeal da un bel pezzo e il buon Seba Fernandez increspa appena le acque. Se poi ci si mette anche Storari, che vola sul destro da fuori di Maresca e ribatte la zuccata da vicino dello stesso Fernandez, per gli spagnoli non può esserci speranza. Di contro la Juventus non esprime un gioco spettacolare ma conferma di non aver smarrito la solidità forgiata da Conte che l’ha portata in vetta alla serie A. A proposito, la principale novità di formazione arriva proprio dal mister, che resta in tribuna lasciando il posto in panca a Massimo Carrera. In vista dei prossimi provvedimenti del giudice sportivo meglio non farsi trovare preparati: per Carrera quella di stasera assomiglia molto a una prova generale. Ma torniamo al buon Matri, che aveva dato il là alla digressione. Il raddoppio, arrivato al quinto della ripresa, e figlio di una bella azione in velocità che ha portato il pallone a destra, tra i pedi di Padoin. Puntuale il cross dell’ex atalantino per la zucca di Matri, che da pochi passi non perdona sfruttando il buco tra i due centrali difensivi. Per completezza va raccontato anche lo scempio: sul finire della prima frazione un Asamoah molto volitivo fende l’area da sinistra con un cross perfetto, solamente da spingere in rete, forse un po’ più rapido del normale; ma non può aggrapparsi a scuse Matri, che alza il piattone facile facile col portiere già messo fuori causa. L’episodio ci introduce alle varie ed eventuali partendo proprio dal ghanese, assistman mancato e positivo anche da esterno, sfruttando una condizione fisica apparsa già buona. Con Pirlo in pilota automatico (un suo errore nella ripresa a momenti offre al Malaga il più facile dei gol) è Marchsio a fare la viole grossa a centrocampo: a metà ripresa il capitano galoppa, dialoga con Giovinco e pennella un arco della pace sulla testa di Matri, che stavolta deve prendersela con Caballero che sventa in angolo il suo colpo di testa. Giovinco: buone movenze su tutto il fronte d’attacco, con quel numero dodici in attesa d’esser scalpellato di un paio di unità; l’impressione globale è che la Formica Atomica debba ancora affinare al meglio l’intesa coi vari attaccanti, ma la sua condizione è già decente. In difesa ok Marrone, risoluto nel nuovo impiego di centrale, e Lichtsteiner, arretrato nel terzetto davanti Storari e tempestivo in un paio di chiusure decisive. Tranquillo (ed è già qualcosa) Lucio. Aspettando il vice Bonucci dal mercato (boato del pubblico al suo ingresso in campo), Conte (pardon, Carrera) mescola le carte del suo mazzo: chissà che la soluzione migliore non sia casereccia. Domani la Juventus partirà per Pechino dove tra una settimana giocherà la supercoppa italiana contro il Napoli. Nella pagina successiva trovate il tabellino di Juventus-Malaga 2-0.

Il tabellino

Marcatori 3’pt, 5’st Matri

Juventus (3-5-2): Storari (45’st Leali); Lichtsteiner (32’st Bonucci), Marrone (45’st Rugani), Lucio (32’st Masi); Padoin (32’st Untersee), Vidal (1’st De Ceglie, 45’st Ziegler), Pirlo (32’st Pogba), Marchisio (45’st Pazienza), Asamoah (32’st Giaccheirni); Giovinco (32’st Boakye), Matri (32’st Quagliarella). All.Conte (in panchina Carrera).

Malaga (4-5-1): Caballero; Jesus Gamez (14’st Sanchez), Demichelis, Mathijsen (1’st Weligton), Monreal (41’st Eliseu); Joaquin (34’st Buonanotte), Maresca (14’st Camacho), Toulalan, Isco (41’st Duda), Portillo; Fernandez (14’st Juanmi) (Kameni). All.Pellegrini.
Arbitro: Celi di Campobasso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori