CALCIOMERCATO/ Juventus, Colasanto (ag.FIFA): Lisandro Lopez può arrivare se i bianconeri… (esclusiva)

- int. Filippo Colasanto

L’agente FIFA Colasanto, esperto di calciatori argentini, parla di Lisandro Lopez e Luciano Vietto, attaccanti che potrebbero giocare nella Juventus già dopo questo mercato di Gennaio

lisandro_lopez_cristiano_zanetti
Lisandro Lopez, attaccante del Lione (Infophoto)

Due calciatori argentini potrebbero incrociare grazie alle vie del mercato di gennaio il destino della Juventus, nel futuro prossimo così come in quello più lontano. Si tratta di Lisandro Lopez, attaccante classe 1983 del Lione, e Luciano Vietto, promessa diciannovenne del Racing Avallaneda. Il primo è uno degli obiettivi juventini in questo mercato di gennaio: Conte ha chiesto un attaccante, i dirigenti lavorano tra Didier Drogba e Ciro Immobile ma cercano alternative più accessibili. Lisandro Lopez potrebbe essere una di queste: gioca in Francia da quattro anni e il suo contratto con il Lione scade nel 2014. Tuttavia il presidente della società transalpina, Jean Michael Aulas, ha recentemente respinto la prima offerta della Juventus (prestito con diritto di riscatto), dichiarando che deve essere migliorata. Nel frattempo, qualche giorno fa è rimbalzata l’indiscrezione secondo cui il giovane Vietto, da tempo nel mirino degli osservatori juventuni, sia stato bloccato dal Real Madrid, che avrebbe sborsato circa 8 milioni di euro per acquistarlo a giugno. Di Lisandro Lopez e Vietto abbiamo parlato in esclusiva con Filippo Colasanto, agente FIFA esperto di calcio argentino. Ecco le sue impressioni:

A livello tecnico ci sono dei dubbi su Lisandro Lopez, considerato da alcuni un’alternativa non all’altezza di Drogba: cosa ne pensa? Lisandro Lopez non è il fuoriclasse alla Drogba, anche mediaticamente, nè il ragazzo di ottima prospettiva che può essere Immobile. Ma rappresenta una via di mezzo giusta.

Quindi è un acquisto adatto a questo Juventus? Sì. Con gli argentini non si sbaglia praticamente mai, perché sono giocatori di “ceppo” europeo, si adattano in fretta alle nostre usanze e abitudini. Nello specifico Lopez è un giocatore molto importante: gioca in Francia da tanti anni e ha giocato le coppe. Se giocasse in una squadra più visibile, come Chelsea o Barcellona, sarebbe uno degli attaccanti più importanti d’Europa.

Il presidente del Lione ha bocciato la prima offerta della Juventus. Considerando che ha ormai trent’anni, e il contratto in scadenza nel 2014, qual è essere la cifra giusta per acquistarlo? Lopez è un giocatore molto importante per il Lione, ed è benvoluto dalla tifoseria. Il presidente del Lione cercherà di cederlo al prezzo migliore ottenibile, non solo perché è una star del calcio francese, ma anche perché la sua partenza a basso prezzo non sarebbe ben digerita dai tifosi. Però la Juventus ha dalla sua alcuni fattori.

Quali? L’appeal indiscutibile e una discreta forza economica. Mettere insieme un pò di soldi e il nome Juventus può essere la carta vincente. Sia per il giocatore che per il club, perché comunque il Lione farebbe un affare con un club tra i più importanti al mondo, e col campionato italiano.

C’è quindi una possibilità concreta che lisandro Lopez passi alla Juventus a gennaio? 

 

Assolutamente sì, se la Juventus lo vuole, lo prende.

Le risulta che il Real Madrid abbia bloccato il giovane Luciano Vietto, con un’offerta di 8 milioni di euro, per la prossima estate? Bisogna verificarlo, andrò in Argentina tra poco. Lì lanciano i giovani molto presto in prima squadra, con l’obiettivo di poterli vendere. Vietto ha avuto un esordio pazzesco, perché fece tre gol alla prima partita col Racing. Da lì in poi. ha acquistato visibilità e una spinta mediatica molto importante dalla stampa argentina. E’ tra l’altro l’unico giocatore che si sta salvando nell’Unger 20 della sua nazionale: che sia un attaccante importante in prospettiva è molto probabile. Ma che già possa attirare le attenzioni di un club come il Real Madrid non credo proprio.

 

(Carlo Necchi)

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori