DIRETTA/ Conferenza stampa Gianluigi Buffon e Andrea Agnelli live: l’evento in temporeale

- La Redazione

Segui live e commenta in temporeale la diretta della conferenza stampa di Gianluigi Buffon e Andrea Agnelli: il portiere annuncerà il rinnovo del contratto con i bianconeri (fino al 2015).

Buffon_rinnovo
Gianluigi Buffon, 34 anni, alla Juventus dal 2001 (Infophoto)

Alle 15 di oggi, presso la sala conferenze di Vinovo – centro sportivo della Juventus – Gianluigi Buffon parlerà ai giornalisti insieme al presidente dei bianconeri Andrea Agnelli. Nell’occasione il portiere della Nazionale annuncerà il rinnovo del contratto, come ci aveva anticipato il suo procuratore Silvano Martina (clicca qui per l’intervista esclusiva). Buffon ieri sera non era in campo nella semfinale di andata di Coppa Italia: come al solito è stato Marco Storari a difendere i pali della Juventus. Buffon è arrivato alla Juventus nel 2001: la società bianconera spese 75 miliardi di vecchie lire per strapparlo al Parma, nel quale si era affermato facendo il suo esordio in serie A a soli 17 anni (contro il Milan). In bianconero ha vinto cinque scudetti (due revocati) e tre Supercoppe Italiane, più ovviamente la Coppa del Mondo nel 2006 con la Nazionale. Ha messo insieme 423 partite con la Juventus, di cui 344 in serie A. Considerato per molti anni il miglior portiere al mondo, oggi è il capitano della squadra bianconera, che gli deve tantissimo: nell’estate nera di Calciopoli, con la squadra sprofondata in serie B, Buffon aveva ovviamente ricevuto svariate offerte. Da Inter e Milan, ma anche dal Manchester United; era stato tentato, ma alla fine aveva scelto di non abbandonare la barca e di contribuire alla risalita della Vecchia Signora, avvenuta un anno dopo. Nonostante alcuni acciacchi fisici (soprattutto alla schiena) che ne hanno limitato presenze e rendimento in certi momenti, Gigi è sempre stato fondamentale per la Juventus: è l’ultima vera bandiera rimasta, considerato che il secondo giocatore con più anzianità in rosa è Giorgio Chiellini, all’ottava stagione a Torino – non ha vissuto l’epopea di Lippi. Buffon vorrebbe giocare fino a 40 anni, ma la caratura del personaggio si capisce anche dal fatto che la sua idea era quella di firmare per un solo anno, perchè non voleva bloccare più a lungo la sua squadra con contratti pesanti, dando anche la libertà alla dirigenza di puntare su altri. Agnelli e Marotta però non hanno mai avuto dubbi sull’operato di Gigi, e così alla fine arriverà un biennale che dunque legherà il portiere della Nazionale alla Juventus fino al 2015, quando cioè avrà 37 anni. Da lì in avanti si vedrà: c’è sempre la suggestione dell’estero, ma Buffon potrebbe anche andare a chiudere la carriera nel Genoa, la squadra per la quale tifa sin da bambino. 

La conferenza stampa di oggi potrebbe essere un’occasione per Buffon e Agnelli di presentare quelli che saranno i prossimi impegni della Juventus. Ieri i bianconeri hanno pareggiato in casa contro la Lazio nell’andata delle semifinali di Coppa Italia (clicca qui per le pagelle); una partita dominata, ma ancora una volta chiusa senza la vittoria. Adesso si comincia a entrare nel vivo della stagione: in campionato la Juventus mantiene cinque punti di vantaggio sulla coppia Napoli-Lazio, ma soprattutto sta per tornare la Champions League. Il prossimo 12 febbraio i bianconeri andranno a Glasgow per l’andata degli ottavi di finale contro il Celtic; c’è la convinzione che il turno sia superabile, quindi Buffon può continuare a sognare l’unico trofeo che gli manca in bacheca. Il portierone è arrivato alla finale di Champions League in una sola occasione: era la stagione 2002/2003, la Juventus giocò un torneo memorabile eliminando in successione Deportivo La Coruna, Barcellona e Real Madrid. Gigi fu decisivo nella semifinale di ritorno, parando un rigore a Luis Figo nel secondo tempo; purtroppo per lui e per la Juventus in finale non giocò Pavel Nedved per squalifica, contro il Milan la partita andò ai calci di rigore e nonostante Buffon avesse parato i rigori di Seedorf e Kaladze furono i rossoneri ad avere la meglio. Il portiere della Juventus avrà dunque ancora due stagioni (più questa) per tentare l’assalto alla Champions League: ce la farà a coronare il suo sogno? Il presidente potrebbe anche lanciare qualche indiscrezione di mercato: la Juventus insegue il top player, probabilmente non arriverà in questa sessione di mercato che potrebbe invece salutare il ritorno di Ciro Immobile dal prestito. Acquistato il giovane ecuadoreno José Cevallos, i bianconeri cercano altri colpi: ne conosceremo qualcuno oggi? Non resta che dare la parola a Gianlugi Buffon e Andrea Agnelli: la conferenza stampa sta per cominciare…

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori