Calciomercato Juventus/ Pino (ag. FIFA): Pogba? Ha ragione Agnelli. Ma Conte… (esclusiva)

- int. Letterio Pino

In esclusiva per IlSussidiario.net, l’agente Fifa Pino Letterio ha parlato del mercato della Juventus e in particolare della situazione di Pogba e anche una postilla finale su Del Piero

Pogba_Capello
Foto Infophoto

Il presidente della Juventus Andrea Agnelli da Londra ha mandato un messaggio che sa di campanello d’allarme per quanto riguarda il futuro di Paul Pogba: “Se arrivasse una grande offerta sarebbe difficile trattenere il giocatore”. Agnelli ha voluto essere molto chiaro con i tifosi della Juventus, Pogba potrebbe clamorosamente partire, piace già a molti club europei che potrebbero offrire molto di più anche a livello d’ingaggio. Come la prenderebbe Antonio Conte, che già a più riprese ha fatto capire di non essere del tutto contento della rosa a sua disposizione e chiama a gran voce grandi rinforzi? In esclusiva per IlSussidiario.net, l’agente Fifa Letterio Pino ha parlato del calciomercato della Juventus.

Andrea Agnelli ha mandato un messaggio ai tifosi della Juventus riguardo Pogba. Come mai? Io credo che il presidente Agnelli abbia detto cose giuste, il campionato italiano non è più il punto di arrivo per i giocatori, ma una sosta per spiccare il volo. Le problematiche del calcio italiano sono tante.

Non è che dietro queste parole ci siano grossi problemi per quanto riguarda il rinnovo del contratto del giocatore? Può essere, solo che bisognerebbe capire a fondo la situazione tra Pogba e la Juventus.

Anche perché il procuratore è Mino Raiola… Raiola è un grande procuratore e ha sempre fatto il bene dei propri assistiti.

Conte in estate è rimasto deluso dalle cessioni di Matri e Giaccherini, chissà come prenderebbe quella di Pogba… Io credo non bene perché Conte vorrebbe vincere anche in Europa e sappiamo benissimo che Pogba è un grande giocatore.

Chiusura finale su Del Piero già protagonista in Australia nella prima giornata di campionato. Non ci poteva stare in questa Juventus? E’ stato sicuramente un divorzio doloroso, bisognerebbe capire bene come è andata la situazione. Di certo l’esempio di Totti ci fa capire che in questa Serie A i campioni potrebbero ancora fare la differenza.

(Claudio Ruggieri)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori