Calciomercato Juventus/ Amerini (ag. FIFA): Thiago Motta non serve, Jovetic poteva arrivare ma… (esclusiva)

- int. Daniele Amerini

In esclusiva per IlSussidiario.net, l’agente Fifa Daniele Amerini ha parlato del mercato della Juventus e in particolare di Llorente che non sta trovando molto spazio.

Thiago_Motta
Thiago Motta - Infophoto

La Juventus dovrà affrontare un tour de force importante che potrà indirizzare la stagione bianconera in sentieri precisi. Ci saranno infatti diverse partite difficili a partire da domenica contro la Fiorentina per poi finire in Champions League con il big match contro il Real Madrid. Partite difficili, solo in questo modo la Juventus potrà capie il reale valore di alcuni giocatori. Come per esempio di Llorente, attaccante spagnolo ex Athletic Bilbao, fino a questo momento autore di cinque partite e di un solo gol. Sarà un banco di prova per lui. In esclusiva per IlSussidiario.net, l’agente Fifa Amerini ha parlato del mercato della Juventus.

Il tour de force della Juventus sarà un banco di prova per molti giocatori vero? Penso di sì, la Juventus affronterà partite difficili come quella contro la Fiorentina e sappiamo che non è mai una partita banale.

Anche Llorente sarà sotto esame. L’ha delusa? A me no perché onestamente sapevo che non sarebbe stato facile l’impatto per un buon giocatore come lo spagnolo.

Non è un top player? Secondo me no, i top player sono altri giocatori non lui. Credo che sia un buon giocatore che nelle squadre di vertice è uno dei tanti, nei club di medio livello può essere il più forte.

Jovetic ha dichiarato di aver sfiorato i bianconeri… La parola sfiorare è quella giusta, io credo che la determinazione dei Della Valle abbia portato Jovetic in Inghilterra. 

Pirlo potrebbe andare via? Secondo me c’è la possibilità che possa andare via, anche perché non è giovanissimo come calciatore. E la Juventus non ha guardato in faccia Del Piero, non lo farebbe neanche con Pirlo.

Thiago Motta possibile erede? Sono due giocatori diversi e in più Thiago Motta non è che sia tanto giovane.

(Claudio Ruggieri)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori