Calciomercato Juventus/ Albrigi (ag. Fifa): Menez o Biabiany? Meglio Cerci! (esclusiva)

L’agente Fifa SIMONE ALBRIGI commenta le voci di più stretta attualità sul calciomercato della Juventus, con particolare attenzione alla situazione sugli esterni per Conte

24.11.2013 - La Redazione
Menez_Italia
Jeremy Menez, 25 anni, gioca nel Paris Saint Germain (Infophoto)

Tante voci di calciomercato continuano a girare attorno alla Juventus, come quella del possibile arrivo di Radja Nainggolan e poi dell’interesse per gente come Nani, Jeremy Menez o Jonathan Biabany per gli esterni. Incerto anche il futuro di Andrea Pirlo, che sta discutendo con la società il rinnovo del suo contratto. Ci si chiede poi se Paolo De Ceglie e Fabio Quagliarella continueranno a giocare per la formazione bianconera. Per parlare di questi temi di calciomercato sulla Juventus abbiamo sentito l’agente Fifa Simone Albrigi. Eccolo in questa intervista esclusiva per IlSussidiario.net.

Nainggolan: la Juventus supererà l’Inter per acquistarlo? No, credo proprio che siano solo voci di mercato. La Juventus ha un centrocampo fortissimo e non ha bisogno di questo giocatore.
Servirebbe di più Nani? No, per il portoghese vale lo stesso discorso.
Menez potrebbe arrivare? Non lo vedo proprio alla Juventus.
In alternativa c’è Biabany? Se proprio la Juventus dovesse comprare un calciatore in quel ruolo, punterei su Cerci, che è veramente fortissimo.
Pirlo: prosegue il rinnovo del contratto con la Juventus? Alle condizioni che chiede il giocatore, quattro milioni più altri quattro milioni netti per un contratto biennale, se io fossi la Juventus non ci starei a rinnovargli il contratto. Sarebbero sempre sedici milioni lordi, un’enormità per un calciatore di 35 anni, anche se di grande valore come Pirlo.
De Ceglie sarà confermato? Il problema di questo giocatore è l’ingaggio che prende, e che difficilmente un altra società potrebbe dargli. Non è un giocatore fondamentale per la Juventus, in passato giocava bene, mentre più recentemente anche per diversi infortunati è stato spesso in panchina.

Quagliarella ormai è incedibile? 

E’ un giocatore fortissimo, che dovrebbe giocare di più secondo me. Quando entra risolve spesso la partita. E’ anche un professionista serio, che non si lamenta mai di niente. (Franco Vittadini)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori