Calciomercato Juventus/ Ag. Giovinco: Parma? Nessun contatto. Notizie del 29 novembre (aggiornamenti in diretta)

Il futuro di Sebastian Giovinco potrebbe essere ancora al Parma, nell’ambito del passaggio di Biabiany alla Juventus? L’agente Andrea D’Amico smentisce questa ipotesi

29.11.2013 - La Redazione
Giovinco_Cech
Foto Infophoto

Sebastian Giovinco, dal momento che la ‘Formica atomica’ ha raccolto finora solo dieci presenze (quasi tutti spezzoni) e l’unico gol messo a segno contro il Milan. Il grande impatto avuto da Carlos Tevez e Fernando Llorente sul reparto avanzato dei bianconeri ha fatto scivolare vero la panchina i “veterani”, tanto che per Giovinco si parla di un possibile ritorno al Parma, in un affare che comprenderebbe pure il passaggio in bianconero di Jonathan Biabiany. Di fatto però si tratterebbe di un passo indietro nella carriera del giocatore, e anche per questo motivo il suo procuratore Andrea D’Amico nega questa ipotesi: “Personalmente non ho mai sentito il Parma così come neanche il Liverpool, altra società uscita nelle ultime ore. In questo momento Sebastian sta pensando solo alla Juventus e non vedo perché dovrebbe andare via. Dopo il gol fatto al Milan ha avuto alcuni problemi fisici, ma speriamo tutti che possa tornare presto e dare il suo contributo alla squadra”, ha dichiarato l’agente ai microfoni di Tuttomercatoweb. Di certo però a gennaio potrebbero esserci delle sorprese: Giovinco in questa stagione è uscito dal giro della Nazionale, di cui ha fatto parte fino alla Confederations Cup, e certamente avrà bisogno di giocare di più se vorrà convincere di nuovo il c.t. Cesare Prandelli a prenderlo in considerazione con l’avvicinarsi dei Mondiali.

Stando a quanto si dice nelle ultime ore in ambienti vicini alla Juventus, Arturo Vidal rinnoverà a breve il suo contratto con i bianconeri, e subito dopo toccherà a Paul Pogba. Detto che per Andrea Pirlo verrà fatta una valutazione complessiva a primavera, viene allora da pensare che il possibile sacrificato a centrocampo potrebbe essere Claudio Marchisio. Torinese e cresciuto fin dalle giovanili nella società bianconera, Marchisio ha tutto per diventare la prossima bandiera della Juventus, perfetto erede di Alex Del Piero in questo ruolo. Tuttavia, ora sul suo futuro si addensano ipotesi che lo vorrebbero lontano da Torino a partire dalla prossima stagione. In effetti, Marchisio ha perso il posto da titolare in questa stagione: inizialmente a causa di un infortunio, ma con il passare del tempo appare chiaro che Antonio Conte gli stia preferendo Pogba, che porta uno strapotere fisico che certamente il ‘Principino’ non può garantire. Marchisio ha molto mercato, e se dovesse andar via certamente finirebbe in un club comunque di primissima fascia (e in grado di pagare alla Juventus quello che i dirigenti chiederanno). In prima fila ci sono il Liverpool e il Monaco, società che potrebbero pagare come minimo 20 milioni di euro, cifra a dire il vero inferiore a quella che si sarebbe potuta chiedere anche solo qualche mese fa. Se questo scenario si dovesse realizzare, il direttore sportivo Fabio Paratici e il direttore generale Beppe Marotta hanno già messo nel mirino due possibili sostituti: stiamo parlando di Radja Nainggolan e Fredy Guarin, che rappresentano il prototipo di centrocampista gradito all’allenatore salentino. Si profilano dunque numerosi intrecci con l’Inter, visto che il belga-indonesiano è un obiettivo dichiarato anche di Erick Thohir (ma Cellino ha recentemente detto che l’interesse più concreto è proprio quello della Juventus) e che il colombiano è un giocatore nerazzurro. Il centrocampo rischia dunque di essere il reparto che, almeno in Italia, animerà maggiormente la sessione di gennaio…

Sarà un mercato in uscita intasato quello della Juventus, ma solamente in previsione estiva. In corso Galileo Ferraris non intendono infatti cedere alcun giocatore di prima fascia, consci che con i probabili molteplici impegni della seconda metà stagionale, tutti saranno necessari. In estate, poi, se ne riparlerà sicuramente visto che sono moltissimi i calciatori bianconeri con le valigie già pronte, a cominciare da Mirko Vucinic. Il nazionale montenegrino si è visto superare in graduatoria da Fernando Llorente e Carlitos Tevez, un doppio sorpasso che ha lasciato spiazzato il nazionale montenegrino, ex titolare fisso della Juventus. A giugno, se le cose dovessero continuare su questa falsa riga, farà sicuramente le valigie, anche perché le offerte per lui non mancano a cominciare da diverse società inglesi e occhio anche alle italiane… Altra stella juventina in partenza è Claudio Marchisio. Beppe Marotta vuole blindare Pogba e Pirlo e per il Principino non sembra esservi spazio. Sulle tracce del centrocampista torinese vi è da tempo il Monaco così come il Manchester United, due società pronte a ricoprire d’oro la Vecchia Signora, con assegni da almeno 25 milioni di euro, moneta che potrebbe essere reinvestita per altre star in entrata.

Altro calciatore in bilico è Sebastian Giovinco, giocatore che nonostante gli sforzi non riesce ad entrare nelle maniche di Antonio Conte. La Formica Atomica piace da matti al Parma, pronto ad intavolare una trattativa di scambio con Biabiany, ma difficilmente l’operazione si concluderà già a gennaio, molto più probabile che il tutto si faccia con calma nei mesi estivi, quando sicuramente pioveranno altre offerte per l’attaccante bianconero di 26 anni. Attenzione infine ai vari Peluso, Padoin e Isla, tre bianconeri che con grande probabilità potrebbero lasciare Vinovo già a gennaio, rientrando in qualche operazione di scambio. Sulle loro tracce vi sono molte società di Serie A, a cominciare da Inter, Parma e Cagliari.

Potrebbe essere Menez l’esterno tanto ricercato da Antonio Conte. Secondo l’agente Fifa, Chiono, con cui abbiamo chiacchierato in esclusiva del mercato dei bianconeri, l’ex Roma potrebbe sbarca a breve a Torino.

La Juventus sta gettando in queste ore le basi per il futuro. L’obiettivo della Vecchia Signora è quella di provare a vincere in occasione della stagione 2014-2015, la tanto attesa Champions League, che dalle parti di Torino manca ormai da quasi vent’anni, dalla stagione ’95-’96. Per farlo la società di corso Galileo Ferraris continuerà nella sua abile e prolifica campagna di rafforzamento in occasione del mese di gennaio e della prossima estate, e nel contempo cercherà di trattenere allo Juventus Stadium i propri gioielli. Il primo giocatore che verrà blindato sarà Arturo Vidal. Per il prolungamento del contratto del nazionale cileno manca solamente l’annuncio ufficiale e se tutto andrà per il verso giusto l’ultimo vis-a-vis per la firma si terrà la prossima settimana, indicativamente attorno a mercoledì. Toccherà poi a Paul Pogba, giocatore che continua ad essere tempestato di offerte, per ultima, quella del Paris Saint Germain, con lo sceicco parigino che è uscito allo scoperto facendo chiaramente capire l’interesse per la stella della nazionale transalpina. L’ad Marotta vuole accelerare i tempi ed è pronto a convocare l’entourage dell’ex United fra circa una settimana per gettare le basi per il rinnovo: sul piatto vi sarebbe un’offerta da urlo da ben 4,5 milioni di euro netti annui, il che equiparerebbe il talentuoso francese a Pirlo, Vidal e Buffon.

Con tale proposta la Juventus vuole mandare un messaggio al giovane Pogba, facendogli capire quanto la stessa società bianconera creda nelle qualità del ragazzo scartato da Sir Alex Ferguson. Infine il rinnovo forse più complicato, quello di Andrea Pirlo. Il regista bresciano ha il contratto in scadenza al 30 giugno del 2014, e si sta guardando attorno in cerca di eventuali nuove sistemazioni. Negli ultimi giorni sono piovute offerte dal Manchester United e dal Besiktas, senza dimenticarsi del Tottenham nonché di Chelsea, Real Madrid e Barcellona. I campioni d’Italia ci proveranno fino alla fine a trattenere il regista bresciano, consci dell’importanza che riveste all’interno dello scacchiere bianconero, giocatore che più invecchia e più migliora, come il vino buono…

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori