CELTIC-JUVENTUS/ Mondonico: Conte non sottovaluterà gli scozzesi. Matri-Vucinic ok, ma Giovinco… (esclusiva)

- int. Emiliano Mondonico

In esclusiva a Ilsussidiario.net, Emiliano Mondonico, tecnico italiano, ha parlato della Juventus che domani sarà impegnata in Scozia contro il Celtic nell’andata degli ottavi…

Matri_Cuccureddu
Alessandro Matri (infophoto)

Vigilia di Champions League per la Juventus di Antonio Conte che domani scenderà in campo al Celtic Park di Glasgow contro i padroni di casa scozzesi nell’andata degli ottavi di finale. Un match che sulla carta vede i bianconeri favoriti, ma il Celtic è un cliente difficile, tosto da affrontare in casa come ha dimostrato anche e soprattutto la vittoria del girone contro il Barcellona. Il tecnico della Juventus Antonio Conte non vuole sbagliare partita, i bianconeri credono nella qualificazione e faranno di tutto per andare avanti in Champions League. Antonio Conte recupera Asamoah che è tornato dalla Coppa d’Africa e complice l’infortunio muscolare di De Ceglie, giocherà titolare. In attacco confermatissimo Alessandro Matri che arriva da una serie positiva di prestazioni con gol annesso, il suo compagno di reparto sarà Mirko Vucinic. A centrocampo il tecnico salentino sembra voler puntare sulla linea d’esperienza con Pogba in panchina, una scelta condivisa da molti tifosi anche se il talento del centrocampista francese è cristallino. Una partita che potrebbe nascondere delle insidie, la Juventus ci arriva mentalmente preparata dopo il 2-0 alla Fiorentina e il distacco dal Napoli salito a cinque punti. Emiliano Mondonico, tecnico italiano, ha parlato in esclusiva a Ilsussidiario.net delle scelte di Conte in vista del match di domani.

Come arriva la Juventus al match di domani contro il Celtic? Ci arriva molto bene dopo la bella vittoria contro la Fiorentina; Conte avrà giocatori fisicamente e mentalmente carichi.

Inoltre il Napoli è sceso a meno cinque in campionato… Sicuramente una buona notizia per la Juventus, ma al di là del Napoli io credo che i bianconeri siano una squadra abituata a pensare a ogni singolo match.

Conte domani manderà in campo Asamoah dal primo minuto. Scelta rischiosa visto che ha finito la Coppa d’Africa da pochi giorni? Il problema è che De Ceglie si è infortunato, inoltre credo che il ghanese sia pronto: conosce perfettamente gli schemi, è la scelta giusta.

A centrocampo niente linea giovane, Pogba in panchina. E’ giusto? La Juventus ha dei centrocampisti di livello mondiale, la linea a tre Marchisio-Pirlo-Vidal è il meglio che si può avere; Pogba può aspettare. 

In attacco confermato Matri… Se è riuscito a segnare senza scarpa, figuriamoci cosa potrà fare con le scarpe. E’ giusto così, perché Matri vive un momento positivo. Accanto a lui poi c’è Vucinic che inventa e segna. Però questo Giovinco può far male al Celtic con la sua velocità.

Crede che la Juventus possa sottovalutare gli scozzesi?

Non credo che Conte possa fare questo errore, anche perché in Champions League non si può sottovalutare nessun avversario.

Bisognerà temere soprattutto l’atmosfera del Celtic Park, non crede? Sì, però ricordiamoci che in campo si va sempre in undici contro undici.

Sarà importante fare una bella gara d’andata… Certamente è meglio iniziare bene, però bisogna capire che è una gara da 180 minuti.

 

(Claudio Ruggieri)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori