PROBABILI FORMAZIONI/ Juventus-Milan, notizie alla vigilia (33esima giornata Serie A)

- La Redazione

Le probabili formazioni alla vigilia di Juventus-Milan, il posticipo di domani sera che sarà il big-match della trentatreesima giornata di serie A: ecco le notizie dalle due squadre

el_sharaawy_pazzini
Giampaolo Pazzini, attaccante del Milan (Infophoto)

Alle ore 20.45 di domenica sera, nello scenario dello Juventus Stadium, si terrà la sfida senza dubbio più attesa e spettacolare della trentatreesima giornata. Stiamo parlando naturalmente della gara fra i padroni di casa della Juventus e il Milan di Massimiliano Allegri. Una partita non esageratamente significativa dal punto di vista del risultato, visto che i bianconeri si apprestano a conquistare il loro secondo scudetto di fila dell’era Antonio Conte, mentre i rossoneri sono a distanza di sicurezza, in lotta per un posto in Champions League (e dunque la partita è più importante per loro). La gara però regalerà sicuramente tanto spettacolo, come da tradizione, e i campioni d’Italia in carica vorranno vendicare la sconfitta dell’andata di San Siro, di fronte al pubblico di casa. Lo stadio sarà sicuramente gremito, come da copione per le gare di cartello, e i calciatori della Juventus non vorranno deludere i propri calorosi supporters. La Juventus viene dall’ottimo successo dello stadio Olimpico di Roma, contro la Lazio per 2 a 0, mentre il Milan è stato impegnato lo scorso weekend contro il Napoli, in quel di San Siro, sfida conclusasi in parità con il risultato di 1 a 1. Ecco le notizie alla vigilia sulle probabili formazioni.

Con 74 punti in classifica a +11 dal Napoli, la Juventus si dirige come un Eurostar verso il secondo scudetto consecutivo. Una vittoria domani sera permetterebbe alla squadra allenata di Antonio Conte di mettere di fatto un’ipoteca sul tricolore anche se i giochi sembrerebbero ormai già chiusi. Conte che tra l’altro vorrebbe battere il Milan sia per vendicare la sconfitta dell’andata quanto per affondare le speranze dei rossoneri di conquistare il secondo posto, costretti quindi a giocarsi i preliminari di Champions League. Il tecnico salentino farà affidamento sull’uomo del momento, Arturo Vidal, centrocampista goleador ma anche leader degli assesti della Signora, con 7 passaggi davanti a Giovinco e Vucinic (fermi a quota 6). Il montenegrino è anche il miglior marcatore della Juventus con 9 centri davanti a Quagliarella, fermo a quota 8. Le statistiche di squadra della Signora sono decisamente impressionanti. La Juventus è infatti prima in ogni graduatoria e fra le molte colpisce la percentuale di passaggi riusciti (ben 71,4%) nonché l’indice di pericolosità (70,1%), una spanna sopra le inseguitrici. Per quanto riguarda le formazioni, Conte dovrebbe riproporre il 3-5-1-1 delle ultime uscite con Vucinic supportato alle spalle da Marchisio. Dubbi legati alla presenza o meno di Chiellini dal primo minuto: nelle prossime ore il verdetto definitivo.

Il Milan cerca la vittoria in casa della Juventus per provare a riavvicinarsi sensibilmente al secondo posto, che dista quattro lunghezze. Sprecato il match-point di domenica scorsa, la compagine rossonera proverà a ripartire la scalata dallo Juventus Stadium. Allegri lo farà mandando in campo El Shaarawy, che dopo lo stop forzato dello scorso weekend torna nell’11 titolare rossonero. Il Faraone è ancora a quota 16 marcature in stagione, il secondo miglior goleador dopo Edinson Cavani, e vorrà provare ad aumentare il proprio personale score in un appuntamento prestigioso come appunto quello di domani sera. Non ci sarà Mario Balotelli, squalificato, mentre si vedrà in campo Pazzini, fermo a quota 13 gol stagionali. Un Milan quasi “individualista” come sottolineato dai numeri molto bassi relativi agli assist. Perso Pirlo il club rossonero non è più riuscito a trovare un faro in mezzo al campo e i miglior passatori attuali risultano essere Abate e Boateng, entrambi a quota 3 assist. A livello di statistiche di squadra, spicca il possesso palla (28,41 minuti) e i passaggi riusciti (69,3) a gara, che vedono il Milan al secondo posto in assoluto. Buono anche l’indice di pericolosità, 59%, quarto piazzamento in Italia. A livello di formazioni, si registrano poche sorprese: Pazzini prenderà il posto di Balotelli con Boateng favorito su Niang come esterno di destra. A centrocampo, Ambrosini torna in regia spalleggiato da Montolivo e Muntari.

 

Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Lichtsteiner, Vidal, Pirlo, Pogba, Asamoah; Marchisio; Vucinic. All.: Conte.

A disp.: Storari, Rubinho, Caceres, Peluso, Marrone, De Ceglie, Padoin, Isla, Giaccherini, Quagliarella, Matri.

Squalificati: nessuno.

Indisponibili: Pepe, Giovinco, Anelka, Bendtner.

Abbiati; Abate, Zapata, Mexes, Constant; Montolivo, Ambrosini, Muntari; Boateng, Pazzini, El Shaarawy. All.: Allegri.

A disp.: Amelia, De Sciglio, Yepes, Antonini, Bonera, Zaccardo, Traoré, Nocerino, Salamon, Bojan, Niang, Robinho.

Squalificati: Balotelli (1), Flamini (1).

Indisponibili: De Jong.

 

Arbitro: Banti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori