CALCIOMERCATO/ Juventus, Bizzarri (ag. FIFA): Ibrahimovic non arriverà, ma il tesoretto c’è (esclusiva)

- int. Mariano Bizzarri

In esclusiva a Ilsussidiario.net, l’agente FIFA Mariano Bizzarri ha parlato del mercato della Juventus: Zlatan Ibrahimovic non arriverà, ma i soldi per un grande attaccante ci sono.

vidal_4_r439
Arturo Vidal (Infophoto)

Con lo scudetto ormai archiviato (dopo la vittoria contro il Milan servono quattro punti nelle ultime cinque giornate), la Juventus può concentrare tutte le sue attenzioni sulla stagione che verrà. Già ad agosto si giocherà la Supercoppa Italiana, quello che per Conte potrebbe diventare il quarto trofeo in, di fatto, due anni da allenatore della Juventus. Niente male per chi è alla prima esperienza sulla panchina di una grande squadra, ma adesso servono rinforzi. Lo ha detto lo stesso Conte: per lottare in Europa non si può prescindere da grandi investimenti. Questo significa avere a disposizione un tesoretto per andare a caccia del top player offensivo, sia esso Edinson Cavani o Luis Suarez (che rischia una lunga squalifica per un morso a Ivanovic nella partita di ieri, poi decisa da un suo gol al 97′). Il nome caldo del periodo è quello di Zlatan Ibrahimovic, ma “dubito che possa tornare a Torino” afferma in esclusiva a Ilsussidiario.net Mariano Bizzarri, agente FIFA. Nonostante ciò, i bianconeri continuano a pensare a quel giocatore che possa cambiare i destini nel Vecchio Continente; che potrebbe anche passare attraverso qualche cessione illustre: Arturo Vidal è il primo nome sulla lista, perchè nel frattempo sta esplodendo la stella di Paul Pogba e per lui Antonio Conte ha cambiato modulo. Vediamo cosa ne pensa in merito Bizzarri.

Vidal ieri ha segnato il 13esimo gol stagionale come Vucinic. Cosa significa? Significa che la Juventus è messa in campo in maniera tale che i centrocampisti possano arrivare al gol facilmente. Lo si nota da Vidal ma anche da altri giocatori bianconeri.

Un’altra chiave di lettura potrebbe anche essere quella relativa all’assenza di un top player in attacco, soprattutto in chiave europea… Io credo che la debacle della Juventus in Champions League non dipenda solo dalla mancanza di un top player, ma da una struttura generale che riguarda il calcio italiano. In altri campionati si corre e si lotta per novanta minuti, in Italia spesso ci sono delle pause e dei cali di tensione.

Però la Juventus continua a cercare un top player e ieri Marotta ha aperto all’arrivo di Ibrahimovic… 

Onestamente dubito che lo svedese possa tornare a Torino, poi magari mi sbaglio. Perché Ibrahimovic dovrebbe lasciare la Francia?

Il calcio francese non sembrerebbe di altissimo livello… Guardando il ranking Uefa e gli ultimi anni dei club italiani in Europa, possiamo dire che neanche noi ce la passiamo bene. E poi si parla di stadi semi-vuoti in Francia, ma in Italia? Infine l’ingaggio di Ibrahimovic è importante e non credo che lo svedese voglia abbassarsi lo stipendio.

Problema economico quindi? Attenzione, i soldi per un top player la Juventus ce li ha. Soprattutto pensando ad introiti futuri derivanti dallo stadio e dalla Champions League. Ma nessuno in Italia darà mai lo stipendio che percepisce ora Ibrahimovic al PSG.

Si è parlato di Vidal come possibile sacrificio per la prossima stagione. E’ d’accordo? La Juventus non ha bisogno di soldi, Vidal non verrà ceduto per soldi. Se la Juventus dovesse mandarlo via lo farebbe solo per arrivare a un altro giocatore.

 

(Claudio Ruggieri)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori