Calciomercato Juventus / Le ultime notizie al 13 giugno 2013

- La Redazione

Ultime notizie sul calciomercato della Juventus: i bianconeri non hanno ancora chiuso per Ogbonna, potrebbero tornare su Lewandowski e verificano quanto sia fattibile la pista El Shaarawy

ElShaarawy_derby
Foto Infophoto

Si muove il calciomercato della Juventus. Si anima di nuovi nomi e nuove suggestioni, studia, prende nota, contatta, sonda tutte le notizie e cerca di capire come intervenire, quali siano i nomi giusti per la prossima stagione. Trattative vecchie che si cercano di chiudere, affari nuovi che potrebbero aprirsi: siamo al 13 giugno, perciò mancano ancora più di 80 giorni al termine della sessione estiva. Difficile pensare che le operazioni bianconere si riducano ai nomi emersi in questo periodo, e infatti come abbiamo detto ogni giorno c’è una nuova suggestione. La più forte? Eccola: Adriano Galliani ha messo sul mercato Stephan El Shaarawy, e i bianconeri ci sono. Non con un’offerta, non con ancora, ma con la possibilità di intervenire qualora si capisca quali sono i margini di manovra. Che in questo caso prevederebbero necessariamente la rinuncia a Stevan Jovetic per puntare sul Faraone, ma anche il sacrificio di un centrocampista per fare cassa. Centrocampista che potrebbe finire al Milan, e che sarebbe Claudio Marchisio, perchè Adriano Galliani voleva lui quando parlava di Mister X e di certo non ha abbandonato l’idea, per di più che oggi il Principino è diventato molto più decisivo di quanto lo fosse qualche estate fa. A proposito di Jovetic: da qualche giorno c’è una strana calma piatta sulla trattativa per il montenegrino. Marotta sta aspettando il momento giusto, vuole prendere la Fiorentina per sfinimento e non mostrarsi troppo ansioso di chiudere l’affare. Aveva detto bene John Elkann: di Jovetic non bisogna parlare, bisogna semplicemente prenderlo. Come Ogbonna: la trattativa di calciomercato con il Torino non è ancora andata a buon fine, questione di contropartite non ancora individuate. Gabbiadini è ancora ufficialmente a metà con l’Atalanta e potrebbe restare a Bologna, il Torino vorrebbe Immobile ma anche uno tra Ziegler e De Ceglie, difficile venirne a una perchè lo svizzero, per esempio, potrebbe tornare utilie per altri affari. Per esempio quello che porta ad Aleksandar Kolarov: non è un mistero che la Juventus non abbia mai perso di vista il terzino sinistro serbo che sembra essere in uscita dal Manchester City, oggi il nome è emerso ancora perchè Conte vuole un nome di sicuro affidamento sulla fascia sinistra. E anche a destra: ecco perchè si è tornati a parlare di Nani, quantomeno per il fatto che il Galatasaray ha annunciato ufficialmente di aver mollato la presa sull’esterno portoghese, motivo il rifiuto del Manchester United di un’offerta da 7 milioni di euro. “Ne vogliono 10”, ha dichiarato il presidente del club turco: la Juventus potrebbe offrirli? Forse, ma bisogna anche considerare che ci sono obiettivi che costano decisamente tanto e allora, mentre si prova a vendere qualcuno (Vucinic resta tra i sacrificati, ma i nomi più immediati sono quelli di Matri e Quagliarella, senza dimenticarsi di Lichtsteiner), si dà un’occhiata a nomi che sembravano dimenticati e che tornano in auge. Un esempio? Di quelli grossi: Robert Lewandowski è tornato sul mercato, in via del tutto ufficiale. Il Bayern Monaco si è tirato indietro: ha vinto la linea dura del Borussia Dortmund che dopo l’annuncio troppo tempestivo dell’acquisto di Mario Gotze si è rifiutato decisamente di vendere anche l’attaccante polacco ai bavaresi, anche perchè la sconfitta subita nella finale di Champions League non ha certo contribuito a distendere il clima. Ecco perchè la Juventus è tornata in lizza per il giocatore; è difficile però, perchè tecnicamente il club della Ruhr lo vuole confermare per almeno un’altra stagione e il prezzo è decisamente elevato. Lo è anche quello di Gonzalo Higuain, che però vuole partire e questo è un fattore che non conta poco. In più, la svolta può arrivare da Luis Suarez perchè l’urugauyano potrebbe presto trasferirsi al Real Madrid, liberando automaticamente il Pipita e facendo desistere Florentino Perez dalle sue richieste troppo alte per il giocatore. Si continua a dire che “prima o poi Higuain arriverà”: ci spera Antonio Conte, e ci sperano tutti i tifosi.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori