Calciomercato Juventus / Corona (ag. FIFA): Tevez, stretta finale. Vucinic-Isla, che errori (esclusiva)

- int. Luigi Corona

In esclusiva a Ilsussidiario.net, l’agente Fifa Luigi Corona parla del calciomercato della Juventus e della situazione in attacco, grande dilemma di Marotta: può partire Vucinic?

vucinic_marrone
(INFOPHOTO)

Mentre per Gonzalo Higuain si fa sotto l’Arsenal, pronto a presentare al Real 27 milioni di euro e a concludere l’operazione di calciomercato, la Juventus vira a tutto gas su Carlos Tevez. Sta per partire la missione inglese destinazione Manchester, sponda City, per trattare l’attaccante argentino ed anche Aleksandar Kolarov. Quest’ultimo è appena passato sotto la gestione del procuratore Giuseppe Bozzo, che può favorirne il ritorno in Italia: anche l’Inter è all’erta ma la Juventus vuole affrettare i tempi. Più irta di ostacoli la trattativa di calciomercato per Jovetic, perchè la Fiorentina non si schioda dalla richiesta di 30 milioni di euro. Per questo si torna a parlare di un sacrificio, da pescare tra centrocampo ed attacco, per incassare e reinvestire. Mirko Vucinic può essere il candidato migliore, considerando che il centrocampo –Marchisio permettendo– è intoccabile? Ne abbiamo parlato con l’agente FIFA Luigi Corona, nell’intervista in esclusiva sul calciomercato della Juventus
Assolutamente sì, rappresenta in pieno la filosofia del calcio di Conte, un combattente che può fare grandi cose in Champions League.
Meglio lui di Higuain? Sì, anche se El Pipita è sicuramente un attaccante di prima fascia. Ma Tevez è più adatto al gioco della Juventus della prossima stagione.
L’affare Jovetic è bloccato perché i bianconeri non vogliono spendere trenta milioni di euro per il montenegrino. E’ giusto? Non credo che Jovetic valga tutti quei soldi, ed è chiaro che è difficile sborsare 30 milioni di euro per un singolo giocatore. Con qualche contropartita tecnica l’affare potrà andare in porto.
A proposito di attaccanti, un altro montenegrino, Vucinic, potrebbe andare via. E’ d’accordo? Non proprio: la tecnica sopraffina di Vucinic compensa la sua occasionale svagatezza. Con lui è in campo anche la potenziale giocata decisiva: perché cederlo?
Potrebbe essere sacrificato per arrivare a un altro giocatore… Che però dovrebbe essere un giocatore superiore a Vucinic: in questo senso il mercato non offre molto. 
Altro giocatore vicino all’addio è Isla… Anche in questo caso non sono d’accordo con la Juventus. Non si può giudicare un ragazzo per una stagione piena di problemi fisici. Isla sarà ceduto ma dovrebbe restare. (Claudio Ruggieri)

Clicca qui per il riepilogo delle principali notizie di calciomercato della Juventus di oggi, 22 giugno 2013



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori