Calciomercato Juventus, ultime al 22 giugno 2013

- La Redazione

Calciomercato Juventus, tutte le ultime notizie al 22 giugno. Si tratta per Jovetic con il “grimaldello” Ljajic, non si perde di vista l’affare Tevez e si prova a chiudere per Ogbonna

Jovetic_Ljajic
Foto Infophoto

Stevan Jovetic è più vicino alla Juventus? Chissà: in questo momento sembra essere il montenegrino il primo obiettivo di calciomercato dei bianconeri, che si sono fatti soffiare Gonzalo Higuain, sempre più verso l’Arsenal. Era comprensibile: appena i Gunners hanno stanziato l’offertona, i bianconeri si sono eclissati. Dunque ora la domanda è: la Juventus ha i soldi per arrivare a Jovetic? Antonio Conte è sempre più inquieto, sta cominciando a manifestare perplessità rispetto alle trattative di calciomercato che Marotta e Paratici stanno portando avanti, e non sembra che il probabile arrivo di Juan Camilo Zuniga (il Napoli chiede 18 milioni, probabile che la paura di perdere il colombiano a zero faccia scendere il prezzo) possa levare tutte le preoccupazioni del tecnico salentino. Così, mentre si tengono aperte altre piste (pare che su Lisandro Lopez si sia tornati quantomeno a livello di sondaggi) e si continua a lavorare su Angelo Ogbonna (altro affare dato per fatto ma non ancora concluso), i campioni d’Italia trattano con Fali Ramadani, agente di Jovetic. Si è parlato di un incontro a Milano: c’è stata una smentita, ma pare che le parti si siano viste. Cosa si sono dette resta un mistero, ma si può ipotizzare: il primo scenario di calciomercato, probabilissimo, è che si siano ridetti cosa bolle in pentola, cioè che la Fiorentina continua a chiedere 30 milioni di euro e zero contropartite, e che la Juventus vuole abbassare il prezzo almeno a 20 milioni e inserire giocatori (si parla di Marrone e Gabbiadini, ma si valutano altri nomi). Il coltello dalla parte del manico chi ce l’ha? I viola controllano il giocatore e per ora si tratta alle loro condizioni, ma la Juventus ha l’appoggio di Jovetic, con l’agente che – scenario ipotizzabile – può andare dai Della Valle e dire: “O accettate meno soldi e le contropartite, oppure Ljajic non rinnova e tra un anno va a Vinovo a parametro zero”. Sì, perchè Ramadani controlla anche Adem Ljajic, e allora su questo possono appoggiarsi i bianconeri. Che, del resto, hanno in mano anche un accordo con Tevez: qui però la storia di calciomercato è leggermente più complicata, perchè pare che Kia Joorabchian abbia un accordo di massima anche con il Milan, con scadenza al 30 giugno. Ovvero: i rossoneri hanno tempo fino a quella data per acquisire l’Apache, se al primo luglio non lo avranno fatto la Juventus sarà libera di portarselo a Vinovo. Che vada a finire così, poi, è tutto da dimostrare, ma intanto Marotta spera che Galliani non riesca a chiudere la cessione di Robinho entro la fine del mese in corso.
Nel frattempo il calciomercato della Juventus si muove in altre direzioni. Si cerca sempre un difensore, e dalla Francia fanno sapere che il rallentamento del Napoli su Adil Rami ha convinto i bianconeri che un tentativo per il francese del Valencia si possa anche fare. Idem per Kolarov: da tempo segnalato in uscita dal Manchester City, l’esterno serbo attende di conoscere il proprio futuro in questa sessione di calciomercato. Se arriva lui parte Isla, che continua a piacere all’Inter che però al momento non ha intenzione di versare gli 8 milioni che Marotta chiede per l’esterno cileno, volendo rientrare delle spese effettuate lo scorso anno. Ci sono affari in corso anche con la Sampdoria: i blucerchiati sono disposti a cedere Simone Zaza, ma per farlo vorrebbero in cambio Ciro Immobile che la Juventus considera di cedere al Torino per Ogbonna. Difficile vedere invece Vasco Regini, che negli ultimi giorni era stato dato per quasi fatto: la Sampdoria lo ha riscattato, e non lo vorrebbe cedere ai bianconeri che però ci provano, inserendo nella trattativa Manolo Gabbiadini (contemplato anche per Zaza). A centrocampo, la speranza è quella di vendere Felipe Melo per incassare: il Galatasaray aveva aperto alla possibilità del riscatto, ma adesso c’è Obi Mikel che ha fatto capire di stare per accordarsi con i Leoni di Istanbul. L’affare non è chiuso, e allora Marotta vuole fare pressioni con Fatih Terim per direzionarlo verso il brasiliano.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori