Calciomercato Juventus, ultime al 24 giugno 2013

- La Redazione

Le ultime notizie di calciomercato sulla Juventus: bloccato per ora l’affare Tevez ma in settimana si affonda, ancora viva la pista Higuain, per Jovetic ci si affida a Fali Ramadani

Barzagli_Jovetic
Andrea Barzagli contro Stevan Jovetic (Infophoto)

Le ultime notizie di mercato aggiornate al 24 giugno 2013.  Mentre Carlos Tevez va in visita ad un club di calcio a 5 di Tigre rilassandosi in attesa di capire quale sarà il suo futuro (sempre diviso tra Juventus e Milan, i bianconeri vogliono sferrare l’assalto in settimana per anticipare i rossoneri che hanno una prelazione fino al 30 giugno), il padre di Gonzalo Higuain torna a parlare della situazione del figlio, e le sue dichiarazioni sono un’apertura alla Vecchia Signora, perchè sostanzialmente il senso del discorso è stato: non pensi l’Arsenal di aver chiuso con mio figlio, anche la Juventus è attiva sul calciomercato e continua a monitorare il calciatore: finchè i club non si mettono d’accordo noi non ci accordiamo con nessuno. Tecnicamente Marotta ha lavorato bene e aperto una strada verso Florentino Perez, il calciatore aveva dato un assenso di massima circa il suo trasferimento a Torino e quindi ci sono pareri decisamente positivi a Vinovo, rispetto a come potrebbe andare a finire. La complicazione potrebbe arrivare da Liverpool, dove Brendan Rodgers è decisamente tranquillo riguardo la cessione di Luis Suarez e fa sapere che il suo spostamento dalla Mersey non è reale; siccome l’uruguayano è un grande obiettivo di calciomercato del Real Madrid, i casi sono due: o la Juventus si fionda sulla vecchia pista uruguayana, oppure deve sperare che i Reds recedano dalla loro posizione, altrimenti Florentino Perez potrebbe anche impuntarsi sul Pipita. Nel frattempo, si continua a puntare con decisione Stevan Jovetic, forse in questo momento l’attaccante più avvicinabile dai bianconeri. I contatti con Fali Ramadani sono costanti, l’agente sta cercando di far capire alla Fiorentina che è il caso di accettare contropartite, ha in mano i contratti da rinnovare di Ljajic e Seferovic e vuole utilizzare quelli come “esca” di calciomercato per far cadere i Della Valle, che hanno sostanzialmente in mano Mario Gomez e non possono più aspettare troppo, perchè da Sud si è fatto sotto il Napoli sull’attaccante del Bayern Monaco e in questo momento tergiversare per i viola non è assolutamente la soluzione migliore. Intanto però la Juventus ragione sulle possibili contropartite da inserire nell’affare (ci sono conferme per Gabbiadini, tolto dalla trattativa per arrivare a Simone Zaza), una delle quali potrebbe essere a sorpresa Emanuele Giaccherini, ma un aiuto a incrementare il tesoretto potrebbe arrivare da Felipe Melo, anche se il Galatasaray vuole il rinnovo del prestito (sarebbe il terzo anno consecutivo), aprendo anche al diritto di riscatto ma più basso rispetto ai 6,5 milioni di euro fissati un anno fa. La Juventus prende tempo: sa che non potrebbe permettersi di lasciare ancora una volta il giocatore gratis, ma i turchi pressano (fanno sapere che sono pronti a lanciarsi su Inler) e soprattutto c’è il rischio che Melo, in questo momento in vacanza in Brasile, resti nella rosa per la prossima stagione quando di fatto è già stato accantonato, creando problemi di spogliatoio. 
Mentre si continua a trattare per Kolarov, con l’operazione che non si preannuncia per nulla facile e soprattutto potrebbe andare per le lunghe, e si cerca di chiudere per Juan Camilo Zuniga che sembra possa arrivare, la Juventus continua a trattare il calciomercato dei giovani: qui Fabio Paratici è schierato in prima linea e sembra aver sorpassato tutta la concorrenza (l’immancabile Arsenal di questo periodo, ma anche il Sunderland) per Benjamin Mendy, un esterno sinistro francese che gioca nel Le Havre. La questione è semplice e ricalca in tutto e per tutto il caso di Paul Pogba: Mendy ha il contratto in scadenza nel 2014 e ha già comunicato al club di non voler rinnovare, perchè vuole provare la grande avventura in un campionato più competitivo. Si tratta di un classe ’94, la Juventus sulla fascia sinistra ha riscattato Asamoah ma potrebbe perdere Paolo De Ceglie (lo Stoke City punta su di lui e il suo nome è tra i papabili per finire al Torino al posto di Ogbonna) e un giocatore giovane e che potrebbe crescere bene a Vinovo sarebbe l’ideale. A proposito di giovani: uno che potrebbe lasciare i bianconeri è il portiere della Primavera Branescu, l’ex Alessio Secco lo sta puntando per il suo Modena. Non arrivano buone notizie per quanto riguarda Mirko Vucinic, che sarebbe dovuto essere l’uomo da sacrificare per il tesoretto da investire sul calciomercato: il Tottenham che lo cercava ha virato sul belga Benteke e per lui ha pronta un’offerta da 20 milioni di euro. Intanto Isla è sempre più verso l’Inter: Marotta potrebbe presto abbassare le pretese per l’esterno cileno. Tuttavia, piace sempre Andrea Ranocchia, e fino all’ultimo si proverà ad imbastire lo scambio.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori