Calciomercato Juventus, ultime al 1 luglio 2013

- La Redazione

Ultime notizie di calciomercato sulla Juventus: ballottaggio per la fascia sinistra tra Kolarov e Marcelo, c’è un’apertura della Fiorentina per Jovetic, giorni decisivi per Ogbonna e Zaza

Marcelo_Brasile
Foto Infophoto

Apertura Fiorentina per Stevan Jovetic, che Giancarlo Padovan ci aveva detto potesse arrivare e sul quale si è dichiarato ottimista anche Marcello Chirico. E’ la notizia più importante del calciomercato della Juventus: lo avevamo detto nei giorni scorsi, i bianconeri non hanno certo mollato la pista che conduce all’attaccante montenegrino. Nonostante l’arrivo di Carlos Tevez si continua a trattare, e le cose stanno cambiando: i viola infatti sembrano aver capito che la linea dura, ovvero non recedere dalla richiesta di 30 milioni cash, può essere controproducente, perchè c’è il rischio che l’attaccante resti in squadra scontento e che il suo prezzo si svaluti a fine 2013/2014. I Della Valle si guardano intorno: il Chelsea sembra perseguire l’obiettivo Cavani, l’Arsenal si concentra su Gonzalo Higuain (Pietro Anastasi lo avrebbe voluto bianconero) e tiene come alternativa Wayne Rooney, il Real Madrid punta Gareth Bale, il Manchester City vuole El Shaarawy. Per ora, insomma, nessuna squadra ci prova seriamente per Jovetic, non così tanto da giustificare una cessione all’estero. Si ragiona perciò sulla pista Juventus, l’unica che per il momento possa pagare dividenti, cioè far entrare soldi nelle casse. Però, perchè l’affare si chiuda Pradé deve trattare su basi diverse: dunque, l’ultima novità parla di uno spiraglio per chiudere a 22 milioni più il cartellino di Luca Marrone. Permettendo così ai bianconeri di poter vendere anche Alessandro Matri incassando qualcosa (c’è sempre il Milan alla finestra e sembra che il Napoli stia considerando la candidatura del lodigiano per il post Cavani). Un colpo importante per la Vecchia Signora, pur se l’agente FIFA Alberto Bergossi si è detto pessimista circa la buona riuscita dell’operazione. Ma oggi sarà anche il giorno di Angelo Ogbonna e Simone Zaza: come avevamo riportato, siamo ad un passo anche dall’acquisizione di questi due calciatori, con Manolo Gabbiadini che prenderà la strada di Genova sponda blucerchiata. Non sarà lui il solo attaccante giovane in uscita: Ciro Immobile prende la strada del Torino, Alberto Libertazzi, come ci ha anticipato il fratello/procuratore Gianluca, resterà in serie B. Per lui possibile conferma con il Novara, ma ci sono le due storiche neopromosse Carpi e Latina che potrebbero essere interessate. Per quanto riguarda altri acquisti, si lavora sui laterali: in uscita c’è Mauricio Isla con cui potrebbe esserci un riavvicinamento con l’Inter, che però nel frattempo sta cercando di mettersi d’accordo con l’Inter per strappare Juan Camilo Zuniga, con cui i bianconeri avrebbero un accordo per il 2014, quando il colombiano sarà a parametro zero. I nerazzurri hanno bloccato Dragovic e potrebbero girare al Napoli Ranocchia in cambio di Zuniga, permettendo così a De Laurentiis di incassare qualcosa, anche solo un calciatore utile per la retroguardia di Rafa Benitez.
Il ballottaggio vero sembra invece riguardare Aleksandr Kolarov e Marcelo: sempre Gianluca Libertazzi ci ha detto che il serbo sarebbe l’ideale per il gioco di Antonio Conte anche per l’abitudine alla serie A in cui ha già giocato. Carlos Tevez potrebbe fungere da “mediatore” ideale convincendo l’ex compagno al Manchester City a trasferirsi a Torino, il problema riguarda la formula visto che gli inglesi non sembrano troppo dell’idea di accettare il prestito con diritto di riscatto. Ecco che allora l’alternativa diventa Marcelo: costa leggermente di più (15-20 milioni contro i 10-12 del serbo), ma ha uno stipendio più ridotto (circa 2,5 milioni di euro) e in più ha il passaporto spagnolo. In un’epoca in cui c’è il limite sugli extracomunitari tesserabili, un particolare che non va assolutamente trascurato. Infine, la posizione di Mirko Vucinic: il montenegrino non è in partenza, almeno per il momento. Il Tottenham sembrava interessato, ma per ora sono arrivati soltanto dei sondaggi e Antonio Conte sembra convinto del fatto che il suo numero 9 possa servirgli anche la prossima stagione, perchè può rappresentare un’ottima soluzione per cambiare modulo nel corso della stagione e della partita stessa. Attenzione invece all’allarme lanciato da Luciano Moggi: l’ex ds della Juventus ha detto che Andrea Pirlo, per essere stato utilizzato contro la Spagna quando ancora era in fase di guarigione, rischia di stare diversi mesi fuori per strappo muscolare. Dovesse essere così, Marotta potrebbe dover tornare sul mercato alla ricerca di un regista, a meno di lanciare Paul Pogba in un ruolo che però non è esattamente il suo. Chi potrebbe essere un’idea dell’ultim’ora – e a parametro zero – è Florent Malouda, cui il Chelsea non rinnoverà il contratto. E’ un’idea dei bianconeri, anche se è più probabile che possa tornare in Francia per chiudere la carriera (occhio a Monaco e PSG, più difficile il suo vecchio Lione). E attenzione a Giacomo Bonaventura, perchè anche i bianconeri sarebbero in corsa: si parla di possibile inserimento di contropartite tecniche per arrivare al giovane dell’Atalanta.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori