CALCIOMERCATO/ Juventus, Llorente non si pente della scelta, Lichtsteiner si blinda

- La Redazione

Fernando Llorente, fuori forma in questo inizio di stagione, è tornato a parlare del suo trasferimento a Torino, non pentendosi di aver indossato la divisa della Juventus. E Lichtsteiner…

Llorente_lancio
Foto: InfoPhoto

CALCIOMERCATO JUVENTUS – Non si pente Fernando Llorente, della scelta di aver indossato la casacca della Juventus, lasciando il suo Athletic Bilbao, club che gli ha dato tanto e che di fatto lo ha consacrato agli occhi delle grandi mondiali. Intervistato da El Guardero, il Re Leone, ha confessato: «Non è vero che il mister non è contento di me: devo solo abituarmi ai nuovi compagni e ai nuovi schemi, adattarmi ai nuovi automatismi. Venire alla Juve è stata la decisione giusta». Parole che non ammettono repliche e che nel contempo spazzano via le voci di mercato degli ultimi tempi che vogliono diverse società sulle tracce dell’attaccante della nazionale spagnola, a cominciare dal Barcellona, che negli scorsi giorni, a fine mercato estivo, tentò un clamoroso blitz non andato a buon fine. L’amministratore delegato, Beppe Marotta, ha alzato il muro nell’occasione: «Non se ne parla, noi crediamo in Llorente. E’ un giocatore di talento, che ha scelto la Juve a parametro zero: Conte valuta al meglio le performance dei giocatori, giorno dopo giorno, nell’arco della stagione ci saranno opportunità per tutti».

CALCIOMERCATO JUVENTUS – Il messaggio di Marotta è chiaro: Llorente è un giocatore prezioso, unico nel suo ruolo a Torino, e nel corso della lunghissima stagione, fra i molteplici impegni, vi sarà spazio anche per lui. Del resto dopo la cessione di Alessandro Matri al Milan, Antonio Conte avrebbe fatto “fuoco e fiamme” nel caso in cui gli fosse stato ceduto anche lo spagnolo. Altro juventino uscito di scoperto di recente è Stephan Lichtsteiner, esterno d’attacco reduce da un inizio di stagione, a differenza del collega iberico, sicuramente esaltante. Anche il nome del nazionale svizzero è stato accostato spesso e volentieri a diverse big del Vecchio Continente, ma le parole del diretto interessato spazzano via sul nascere qualsiasi rumors di mercato: «Non ho mai voluto o cercato, cioè non è mai stato fondamentale per me ricevere l’apprezzamento da parte di qualcuno. Alla Juventus sto bene perché è una società che vuole vincere e giocarci mi piace anche perché gioca un calcio divertente». Sulle tracce di Lichtsteiner vi è in particolare il Paris Saint Germain ma la Francia può attendere: prima c’è da vincere il terzo scudetto consecutivo con la Juventus e magari la Champions…



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori