Calciomercato Juventus/ Ag. De Bruyne: a gennaio? Tutto è possibile ma… (esclusiva)

- int. Patrick De Koster

In esclusiva per IlSussidiario.net, Patrick De Koster, agente del giovane talento belga del Chelsea De Bruyne, ha parlato dell’interesse di calciomercato dei bianconeri per il giocatore.

Marotta_esclusiva
Beppe Marotta (Infophoto)

La Juventus in questo mese di calciomercato invernale cercherà un esterno per Antonio Conte. Il tecnico bianconero ha chiesto alla società l’arrivo di un esterno d’attacco che potrebbe aiutare la squadra a cambiare modulo passando dal principale 3-5-2 al 4-3-3. Nel mirino della Juventus c’è anche Kevin De Bruyne, talento belga del Chelsea, esterno classe ’91 che piace molto ai bianconeri. Nel Chelsea il giovane De Bruyne trova davvero poco spazio per questo potrebbe andare via. In esclusiva per IlSussidiario.net, l’agente del giovane calciatore, Patrick De Koster, ha parlato del futuro di De Bruyne e del calciomercato Juventus.

Continuano i rumors di calciomercato per quanto riguarda l’interessamento della Juventus per De Bruyne. Che può dirci? Come ho già detto precedentemente ci sono stati degli agenti che mi hanno contattato per la Juventus, ma contatti diretti con il club bianconero non ce ne sono stati.

Con altri club invece come è andata? Ho contatti diretti con club tedeschi e spagnoli, i dirigenti si sono fatti avanti.

Ma a gennaio potrebbe lasciare il Chelsea? Nel calcio mai dire mai, però non so se la Juventus è realmente interessata a Kevin perché altrimenti dovrebbe parlare direttamente con il sottoscritto. E poi c’è comunque un problema.

Ovvero? Il prezzo del cartellino di Kevin non è certo basso per questo chi è davvero interessato dovrebbe anche soddisfare la richiesta del Chelsea. Con la società londinese c’è un grande rapporto.

La Juventus è una squadra di grande livello… 

Assolutamente sì, il calcio italiano è un campionato molto difficile, la Juventus è un grande team che sta vincendo molto in questi anni.

 

(Claudio Ruggieri)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori