Calciomercato Juventus/ Bonometti (ag. Fifa): Cerci si può fare, Nainggolan al Milan. In uscita occhio a…(esclusiva)

- int. Andrea Bonometti

Calciomercato Juventus: parla l’agente Fifa ANDREA BONOMETTI che commenta le trattative dei bianconeri e in particolare le ipotesi Cerci e Nainggolan, mentre per i movimenti in uscita…

CerciZapata
Alessio Cerci ai tempi del Torino contro il Milan (Infophoto)

Radja Nainggolan bianconero a centrocampo e Mirko Vucinic e Sebastian Giovinco in vendita. Potrebbero essere queste le principali operazioni di calciomercato della Juventus a gennaio, anche se non c’è nulla di scontato: per il centrocampista belga-indonesiano la concorrenza infatti è molto forte, mentre in attacco è difficile ipotizzare che possano davvero partire entrambi già nel corso della stagione: uno dei due potrebbe invece in effetti lasciare Torino, ma bisognerà capire quale possa essere a farlo davvero. In ogni caso, in questa sessione invernale di calciomercato la Juventus non dovrebbe ritoccare molto la squadra a disposizione di Antonio Conte, che pure quest’anno sta guidando la classifica del campionato. Per il futuro si sta invece lavorando per l’acquisto di Antonio Cerci, cosa comunque non facile anche perché vorrebbe dire sottrarre il giocatore di spicco ai “cugini” del Torino. Vedremo se sarà realizzabile. E una bandiera bianconera come Claudio Marchisio potrà essere incedibile anche rispetto a offerte incredibili? Per parlare del calciomercato della Juventus abbiamo sentito l’agente Fifa Andrea Bonometti. Eccolo in questa intervista esclusiva per IlSussidiario.net.

Nainggolan sarà bianconero? Credo che Cellino lo venderà, probabilmente anche nel calciomercato di gennaio, ma che la squadra favorita per il suo acquisto sarà il Milan. Quella rossonera infatti è la formazione che ha più bisogno di un acquisto di valore a centrocampo, come quello di Nainggolan.
Vucinic è in partenza? In effetti potrebbe essere ceduto già a gennaio.
Marchisio invece è incedibile per qualsiasi cifra? Lui è sicuramente un simbolo della Juventus, ma il calcio moderno è profondamente cambiato, non esistono più le bandiere, come un tempo c’erano Riva, Mazzola, Rivera o più recentemente Totti, Maldini, Del Piero. Se ci fosse un’offerta importante del Real Madrid o del Paris Saint Germain anche Marchisio la valuterebbe. Come nel caso di Pogba, i giocatori vengono valorizzati e poi ceduti, visto che ormai ogni club è come una vera azienda.
Giovinco rimarrà a Torino?

Anche lui invece potrebbe essere venduto, ma in attacco solo uno tra Vucinic e Giovinco andrà via già a gennaio. Tutti e due potrebbero essere ceduti più probabilmente a giugno.

L’operazione Cerci è possibile? Penso di si, non mi sembra impossibile questa trattativa di mercato, nonostante magari potrebbe non piacere ai tifosi del Torino. (Franco Vittadini)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori