Juventus FC/ News, Barzagli: affaticamento muscolare al polpaccio, salta l’Europa League

- La Redazione

Juventus FC, Andrea Barzagli ha un affaticamento muscolare al polpaccio: sarà costretto a saltare la partita di Europa League contro la Fiorentina. Caceres è favorito su Ogbonna

Barzagli_infortunio_R400
Foto Infophoto

Ennesima tegola per la difesa della Juventus: Andrea Barzagli sarà costretto a stare fuori dal campo per almeno venti giorni, per combattere con un affaticamento muscolare al polpaccio. I fatti risalgono a ieri sera: durante il riscaldamento pre-partita a Marassi, contro il Genoa, il difensore toscano ha sentito un fastidio ed è stato costretto a fermarsi. Antonio Conte aveva allertato Angelo Ogbonna, ma alla fine ha scelto di schierare dal primo minuto Giorgio Chiellini che inizialmente il tecnico salentino pensava di far riposare schierando Martin Caceres. Alla fine la partita è stata vinta grazie a una magia di Andrea Pirlo su punizione; in attesa del posticipo Roma-Udinese il divario si allarga a 17 punti, ma Conte non può dormire sonni tranquilli. Quest’anno la sua difesa ha latitato per continui problemi fisici: il solo Leonardo Bonucci è stato sempre presente (al di là del turnover), mentre Barzagli ha giocato 22 delle 28 partite di campionato (e 4 su 6 in Champions League), la stessa cifra di Chiellini che ha una gara in più in Europa. Abbiamo già visto cosa è successo quando uno dei due è stato costretto a guardare la partita dalla tribuna: l’efficacia difensiva della Juventus si è notevolmente abbassata e sono arrivati gol subiti anche sanguinosi, come quelli di Juanito e Mario Gomez – curiosamente lo stesso nome – contro Verona e Fiorentina. I problemi fisici di Barzagli e Chiellini hanno insomma fatto capire che le seconde linee del reparto arretrato non sono affidabili quanto i titolari: in particolare si pensava che l’inserimento di Ogbonna, pagato tanto in estate per strapparlo al Torino, fosse più rapido. Evidentemente il centrale di origine nigeriana non ha troppo digerito la difesa a 3, oppure non è riuscito a entrare mentalmente nella nuova realtà di una grande squadra. Barzagli salterà certamente le partite contro Catania e Parma, ma soprattutto non sarà disponibile al San Paolo contro il Napoli. Potrebbe rientrare contro il Livorno o al più tardi a Udine; per quanto riguarda l’Europa League, niente da fare per la partita di ritorno a Firenze; qualora i bianconeri dovessero qualificarsi, Barzagli salterebbe anche l’andata dei quarti di finale, con il ritorno a rischio. A questo punto Conte deve scegliere: la soluzione più naturale è quella di schierare Caceres sul centrodestra, mantenendo Bonucci e Chiellini nella loro posizione naturale. Resta chiaramente viva anche l’opzione Ogbonna, ma questo vorrebbe dire spostare Bonucci sul centrodestra, una zona di campo dove rende meno; soprattutto perchè è dal centro che il difensore di Viterbo riesce a essere più efficace nell’impostazione del gioco, aiutando Pirlo soprattutto quando il centrocampista viene marcato a uomo (come accaduto ieri sera). 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori