Calciomercato Juventus/ News: Ramires, per averlo serve un sacrificio. Notizie al 27 Marzo (Aggiornamenti in diretta)

- La Redazione

Calciomercato Juventus, la Vecchia Signora si sarebbe messa sulle tracce di Ramires, centrocampista del Chelsea e della nazionale brasiliana: costa 30 milioni di euro

Ramires
Foto Infophoto

Secondo la stampa britannica la Juventus starebbe chiedendo informazioni in vista del calciomercato estivo per avere Ramires. Il mediano/interno di destra del Chelsea e della nazionale brasiliana, è uno dei migliori al mondo nel suo ruolo ma allo Stamford Bridge sono previsti colpi ad effetto durante i mesi di luglio e agosto. L’ex Benfica potrebbe essere quindi sacrificato ma i londinesi pretendono non meno di 30 milioni di euro. Una cifra molto elevata derivante dalle ottime qualità di Ramires nonché dal contratto dello stesso, in scadenza al 30 giugno del 2017, praticamente blindato nella City. La Juventus, per assicurarsi il gioiello sudamericano, dovrebbe quindi sacrificare un innesto a centrocampo. Arturo Vidal ha più volte esternato il desiderio di rimanere a Torino anche durante la prossima stagione per tentare l’assalto alla Champions League, e a questo punto rimarrebbero solo Paul Pogba e Claudio Marchisio. Per i due centrocampisti si sprecano le offerte, a cominciare dal Paris Saint Germain, passando per il Monaco e il Manchester United, arrivando fino al Bayern Monaco e al Chelsea. Qualora uno dei due dovesse fare le valigie Marotta potrebbe destinare il ricavato alla star dei Blues.

E’ decisamente clamorosa la notizia riportata stamane dal Corriere della Sera, quotidiano autorevole e attendibile. Secondo quanto raccolto dai colleghi della carta stampa, la Juventus avrebbe effettuato un sondaggio nelle scorse settimane, per appurare la disponibilità del tecnico della Roma, Rudi Garcia, ad allenatore la squadra bianconera. La situazione di Antonio Conte, che ha il contratto in scadenza al 30 giugno del 2015, non è ancora chiara e di conseguenza i vertici di corso Galileo Ferraris si sarebbero portati avanti per evitare di farsi trovare impreparati in caso di addio del manager salentino. Il Corriere della Sera non cita direttamente la Juventus, ma parla di “grande club italiano, escluso Milan e Inter”. Tenendo conto che il Napoli sembra al sicuro con Benitez, rimarrebbe solamente la società bianconera. Difficile comunque che Garcia lasci la Roma a fine stagione, così come è difficile che Antonio Conte decida di dire addio: lo scenario sembrerebbe invece maggiormente plausibile in ottica estate 2015.

C’è il nome di un nuovo talento sul taccuino dell’amministratore delegato della Juventus, Beppe Marotta. Stando a quanto riportato dai rumors delle ultime ore, i campioni d’Italia in carica starebbero pensando a Breel Donald Embolo, giovane attaccante classe 1997 che milita fra le fila del Basilea B, squadra svizzera riservata ai giovani. 17 anni già compiuti lo scorso febbraio, si tratta di una prima punta di origini camerunesi (ma con passaporto svizzero), decisamente versatile, in grado di giocare anche nel ruolo di seconda punta e in quello di trequartista. L’idea della Juventus sarebbe quella di mettere le mani sul talento africano prima che sia troppo tardi, per poi parcheggiarlo altrove, in qualche medio piccola di Serie A o addirittura in Primavera, per permettergli di maturare. Fra le società che hanno già mostrato interesse vi sarebbero l’Udinese e il Sassuolo.

Il futuro di Ciro Immobile sarà ancora a tinte Granata. L’attaccante della nazionale italiana, protagonista assoluto in questa stagione, è a metà fra la Juventus e il Torino, ma la sua permanenza all’Olimpico non sembra affatto in discussione. Lo ha esternato chiaramente lo stesso centravanti di Torre Annunziata, che ha risposto così a chi gli chiedeva lumi sul futuro: «Il Torino è la società giusta per me a prescindere da discorsi legati al futuro. E’ la società che ha puntato su di me, che mi ha voluto e che ha creduto in me. Ringrazio il presidente Cairo, il direttore Petrachi, le persone che mi hanno portato al Toro. E ringrazio il tecnico Ventura che mi ha sostenuto, sempre, e mi ha dato fiducia fin dal primo giorno di ritiro. Non vedo proprio perché ora dovrei dire: vado via». Immobile è al 50% di proprietà del Torino mentre l’altro 50% è della Juventus. L’ad bianconero, Beppe Marotta, ha fatto capire che tutto potrebbe succedere ma in realtà le dichiarazioni del dirigente juventino sono sembrate solo di facciata. C’è infatti la netta sensazione che i due club piemontesi rinnovino la comproprietà di un’altra stagione. A fine 2014-2015, con un’altra stagione alle spalle, sarà sicuramente più semplice trovare una soluzione.

Il futuro di Simone Zaza potrebbe essere lontano da Sassuolo. Il giovane attaccante classe 1991, in comproprietà fra la Juventus e il club emiliano, ha ricevuto diverse avance negli ultimi tempi e in estate tutto potrebbe succedere. Sulle tracce dell’ex Ascoli vi è il Palermo ma soprattutto l’Atalanta. Il club bergamasco cerca un nuovo attaccante da inserire in rosa visto il probabile (quasi certo) addio di Marko Livaja. Zaza sembrerebbe essere il prototipo di giocatore giusto per la compagine bergamasca, sempre molto attenta ai giovani sparsi per l’Italia e non. Una trattativa tutt’altro che impossibile visto che la Juventus ha diversi interessi all’Atleti Azzurri d’Italia, a cominciare da Davide Baselli, giovane regista dei nerazzurri che sta guadagnando sempre più consensi in Serie A. La Juve è intenzionata ad acquistare l’ex Cittadella in comproprietà, magari lasciando in Lombardia il bresciano per un’altra stagione. Attenzione anche a Davide Zappacosta, terzino destro a metà fra l’Avellino e la Dea, anch’egli nel mirino della Juventus.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori