Calciomercato Juventus/ News, l’agente di Zaza: in bianconero? A fine stagione vediamo. Notizie al 14 Aprile 2014 (Aggiornamenti in diretta)

- La Redazione

Calciomercato Juventus, l’agente di Simone Zaza, Christian Maifredi, ha parlato del futuro del giovane attaccante del Sassuolo in comproprietà con i campioni d’Italia

Zaza_palla_R400
Foto Infophoto

Il futuro di Simone Zaza potrebbe essere nella Juventus. Durante il calciomercato della prossima estate, infatti, il bomber del Sassuolo potrebbe sbarcare definitivamente nella Torino bianconera. Ad ammetterlo, seppur fra le righe, è stato Christian Maifredi, agenti del giovane classe 1991 che l’anno scorso ha stupito tutti ad Ascoli: «Juventus? Ho sentito Paratici (sabato sera era al Mapei Stadium ndr) e si è complimentato per l’atteggiamento e i miglioramenti di Simone in questi sei mesi. Ora è prematuro parlare del club più importante d’Italia, ma se la crescita è questa in futuro se ne potrà parlare. Simone è in comproprietà, quindi sarà determinante il campo. Se il Sassuolo riuscirà nell’impresa si potrà parlare di una permanenza, in caso contrario vedremo cosa proporrà il mercato e parleremo con le società opportune». Zaza potrebbe quindi lasciare l’Emilia qualora il suo Sassuolo retrocedesse in Serie B. A quel punto si aprirebbero nuove strade per il 23enne attaccante e non è da escludere un trasferimento definitivo nella Juventus viste le molteplice partenze previste nell’attacco bianconero.

La Juventus non perde di vista Didier Drogba. In vista della prossima campagna acquisti estiva, il club bianconero dovrebbe totalmente rivoluzionare il reparto avanzato. Già con la valigia in mano vi sono Mirko Vucinic, Fabio Quagliarella e Sebastian Giovinco, e con grande probabilità anche Osvaldo lascerà Vinovo. L’attaccante della nazionale italiana non ha reso come ci si aspettava in questi mesi, tenendo conto del fatto che in Europa League ha siglato due gol, contro il Trabzonspor, mentre in Serie A è ancora all’asciutto. C’è da fare i conti poi con i 19 milioni di euro che la Juventus dovrebbe versare nelle casse del Southampton in caso di riscatto, una cifra che sicuramente la Signora non spenderà. Fatta questa lunga premessa, si capisce come dalle parti di corso Galileo Ferraris, si potrebbero vedere diversi volti nuovi nei prossimi mesi e fra i tanti attenzione al solito Didier Drogba. L’attaccante della nazionale ivoriana, attualmente in forza al Galatasaray, ha il contratto in scadenza al 30 giugno e nonostante l’età avanzi resta indubbiamente uno dei migliori nel suo ruolo. Conte lo vorrebbe in particolare in ottica Champions League, giocatore che ha già alzato al cielo la Coppa con la maglia del Chelsea, e che vanta un’esperienza a livello internazionale quasi senza eguali.

Antonio Conte torna a dribblare. No, l’allenatore della Juventus non ha rindossato gli scarpini da gioco, ma ha semplicemente eluso nel migliore dei modi le domande dei cronisti sul proprio futuro. In occasione della conferenza stampa pre-Udinese, gara che si giocherà questa sera al Friuli, il tecnico bianconero ha spiegato: «Penso che il mio futuro, oggi, sia irrilevante: in questo mese è molto più importante concentrarci per dare il massimo e raggiungere gli obiettivi. Il resto, in questo momento, importa poco e non deve preoccupare me e nessuno». Antonio Conte non intende quindi distogliere l’attenzione dal campo, alla luce anche della vittoria della Roma che si è riportata a -5 dalla Juventus. Il tecnico bianconero ha il contratto in scadenza nel 2015 ma la società è serena, anche perché le dichiarazioni di cui sopra, potrebbero essere interpretate in maniera molto semplice: “Non c’è nulla da preoccuparsi, ho un contratto che intendo rispettare”. La sensazione è che a fine campionato, quando una stagione davvero stressante per Conte si concluderà, lo stesso manager salentino rinnoverà il proprio accordo di altri due anni, con annesse garanzie economiche e di mercato.

Durante il calciomercato della prossima estate, la Juventus potrebbe approfittare delle svendite di casa Manchester United. Il club inglese verrà letteralmente stravolto dopo una stagione sicuramente non all’altezza delle aspettative e stando a quanto riportato dai tabloid britannici nelle ultime ore, sarebbero ben 10 i calciatori che potrebbero lasciare l’Old Trafford fra luglio e agosto. Fra questi vi è un trio che potrebbe strettamente interessare ai campioni d’Italia in carica, a cominciare da Patrice Evra, terzino sinistro della nazionale francese il cui contratto è in scadenza a giugno e che per ora non è ancora stato rinnovato. C’è poi il solito Nani, altro diavolo rosso con le valigie già fatte, seguito da Juventus ma anche Inter e Milan ormai da diversi mesi. Infine, attenzione al nazionale giapponese Kagawa, che si è perso in Premier League dopo l’esplosione fra le fila del Borussia Dortmund. Anche sul gioiello nipponico c’è l’Inter.

Alessio Cerci e Ciro Immobile potrebbero vestire ancora per un bel po’ la divisa del Torino. Nonostante i due siano considerati fra i protagonisti del prossimo calciomercato estivo, la società granata punta a trattenere all’Olimpico i “gemelli del gol”. «Farò di tutto per mantenere la squadra tutta, riscattando chi è da riscattare e migliorandola», ha spiegato ieri Urbano Cairo al termine della splendida vittoria sul Genoa arrivata allo scadere e firmata proprio Immobile-Cerci. Parole d’amore a cui hanno replicato i due diretti interessati. L’ex attaccante del Genoa ha svelato: «Il Toro mi sta rilanciando, la sua gente mi sta rilanciando. Non posso che esserne grato, è qui il mio futuro», mentre Cerci ha spiegato: «Il futuro? Io qui sto bene, ho due anni di contratto, finiamo bene la stagione e poi parlerò con Cairo, prima o dopo il Brasile». Se la situazione per l’esterno d’attacco dell’ex Roma appare abbastanza semplice, molto più complessa è quella riguardante Immobile. Il giocatore è a metà con la Juventus e Marotta ha fatto capire di essere pronto a tutto in occasione della prossima estate. In più, vi sono alla finestra diverse pretendenti a cominciare dal Borussia Dortmund, squadra che lo stesso giovane attaccante ha dribblato così: «Il tedesco è troppo difficile, meglio l’italiano…». Resta da capire se sarà un italiano granata o bianconero.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori