Calciomercato Juventus/ News, Gundogan: la giusta scelta se Pogba va al PSG. Notizie al 4 aprile 2014 (aggiornamenti in diretta)

- La Redazione

Calciomercato Juventus, la Vecchia Signora non perde di vista le tracce di Ilkay Gundogan, centrocampista del Borussia Dortmund e della nazionale tedesca: se Pogba va al PSG…

Gundogan
Ilkan Gundogan, centrocampista Borussia Dortmund (Foto Infophoto)

La Juventus rimane vigile su Ilkay Gundogan. La stella del Borussia Dortmund e della nazionale tedesca ha il contratto in scadenza al 30 giugno del 2015, fra poco più di un anno. Se è vero che in Germania non c’è l’usanza come in Serie A di evitare che i giocatori vadano in scadenza (leggasi il caso Robert Lewandowski), è vero anche che la situazione contrattuale implica una certa perplessità. La Vecchia Signora è alla finestra, così come il Napoli, che in base alle ultime indiscrezioni si sarebbe già mosso concretamente per presentare un’offerta ai gialloneri. La Juventus dovrà però prima capire il futuro delle sue stelle, a cominciare da Paul Pogba, che continua a piacere al Paris Saint Germain e che in estate potrebbe lasciare Torino per tornare in patria. Attenzione anche a Marchisio, continuamente nel mirino di Monaco e Manchester United, mentre sembrano essersi placate le voci sul futuro di Vidal, alla luce anche delle recenti problematiche scoppiate nella Liga sul mercato dei giovani. Gundogan, nonostante il contratto agli sgoccioli ha un valore comunque elevato: per acquistarlo ci vogliono almeno 20 milioni di euro.

E’ Fabian Schar il principale obiettivo del calciomercato estivo della Juventus. La Vecchia Signora ha rotto gli indugi ed è pronta ad assicurarsi la stella della nazionale svizzera e del Basilea, reduce dalla grande vittoria contro il Valencia in Europa League (gara conclusasi con il risultato di 3 reti a zero). Come riportato da Nuovocalciomercato.com, l’ad Marotta è pronto a mettere le mani sul talentuoso classe 1991, considerato il futuro della retroguardia bianconera. Con l’età di Barzagli e Chiellini che avanza, e le molte incertezze legate ad Angelo Ogbonna, sin qui dimostratosi non da Juve, i vertici della Vecchia Signora starebbero pensando ad un nuovo innesto di qualità e tutto fa pensare che sia proprio Schar il prescelto. La stella rossocrociata ha attirato su di se interessi prestigiosi a suon di grandi prestazioni. Lo vogliono le big italiane, a cominciare da Inter, Roma, Milan e Napoli, per arrivare fino alle inglesi Chelsea e Manchester United, due squadre che in estate potrebbero venire letteralmente stravolte. Il contratto di Schar scadrà al 30 giugno del 2015 e per averlo dovrebbero bastare meno di 10 milioni di euro: bisogna fare in fretta però.

Botta e risposta a distanza fra la Juventus e il Paris Saint Germain circa il probabile scambio targato Paul Pogba-Edinson Cavani. Nelle ultime ore sono usciti allo scoperto l’amministratore delegato bianconero Beppe Marotta, e lo sceicco patron dei parigini, Al Khelaifi. Il numero due di corso Galileo Ferraris ha voluto mandare un sms ai campioni di Francia, tenendosi stretto Pogba: «Non abbiamo intenzione di vendere Paul. Credo che debba ancora crescere in un habitat come quello della Juve, ce lo terremo ben stretto». A Marotta ha replicato, seppur in via indiretta, lo stesso numero uno dei francese, che parlando del futuro di Edinson Cavani ha fatto capire come l’intenzione del club sia quella di trattenere il Matador al Parco dei Principi: «Pogba non ci serve – dice a Rmc Non abbiamo bisogno di nuovi giocatori. In difesa abbiamo il meglio con Thiago Silva, così come a centrocampo con Thiago Motta, Matuidi e Verratti e in attacco con Cavani, Ibra, Lavezzi e Lucas. Rispetto molto Messi e Ronaldo, ma la nostra star è Ibra, insieme a Cavani. Il Matador è molto importante per noi, un grande professionista, molto generoso in campo, dà tutto e questo mi piace molto. Se vuole cambiare posizione deve parlarne con Blanc, ma la nostra decisione è chiara: resta qui perché per noi è una star». Resta da capire se si tratta delle classiche dichiarazioni di facciata o se le parole corrispondano al vero: la sensazione, è che sarà un’estate caldissima sull’asse Torino-Parigi…

Pablo Daniel Osvaldo si allontana dalla Juventus. L’attaccante italo-argentino sta vivendo un periodo davvero negativo, che con grande probabilità indurrà la dirigenza di corso Galileo Ferraris a non riscattarlo a fine stagione. Dopo il flop nella partita contro il Napoli, durante la quale avrebbe dovuto sostituire l’Apache Tevez, anche ieri sera, nel big match di Lione valevole per l’andata dei quarti di finale di Europa League, l’ex Roma ha fallito, risultando alla fine il peggiore del match: impreciso e soprattutto svogliato. Difficile pensare ad un riscatto della Juventus a fine stagione, alla luce dei 19 milioni di euro necessari per portare a termine l’operazione. Anche i 15 milioni di ipotizzati con un po’ di sconto, appaiono a tutt’oggi troppi per il calciatore sudamericano. A fine stagione Osvaldo farà ritorno in Premier League, per riaccasarsi fra le fila del Southampton. Fino ad oggi il bottino è stato magro: due gol, tutti e due in Europa League contro il Trabzonspor, poi il nulla. Ed ora ci si interroga se alla Nazionale possa fare comodo un giocatore così spento in ottica Mondiale. Una domanda a cui ha voluto replicare, seppur indirettamente, lo stesso bianconero, che tramite Twitter, nella notte, ha scritto: “Io do sempre il massimo in campo, lotto su ogni pallone come se fosse l’ultimo, il gol e le giocate arriveranno perché sono forte. E tutti quelli che non credono in me dovranno poi stare zitti, inclusi i guffi che ci guardano da dietro e da lontano. Un momento di sana follia… Buonanotte a tutti”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori