Calciomercato Juventus/ News, Paoletti (ag. FIFA): Verratti e Hummels per il dopo Pirlo e Barzagli (esclusiva)

- int. Luigi Paoletti

In esclusiva per IlSussidiario.net, l’agente Fifa Luigi Paoletti ha parlato del calciomercato Juventus e in particolare del possibile arrivo di Hummels in difesa.

hummels_dortmund
Mats Hummels, difensore del Borussia Dortmund (Foto Infophoto)

Marco Verratti ha dichiarato alla Gazzetta dello Sport di voler rimanere in Francia al Psg anche se ha elogiato il progetto Juventus. I bianconeri sono sempre interessati al giovane centrocampista ex Pescara che però per giugno non si sposterà dalla Francia, a meno di clamorosi scambi di calciomercato che potrebbero riguardare anche Pogba. La Juventus ha anche messo nel mirino Hummels del Borussia Dortmund per sostituire Barzagli. In esclusiva per IlSussidiario.net, l’agente Fifa Luigi Paoletti ha parlato del calciomercato Juventus. 
Hummels per la difesa della Juventus. Colpo di calciomercato giusto? E’ un bel giocatore e credo che il Borussia Dortmund voglia cambiare tanto in vista della prossima stagione.
Anche perché Barzagli inizia ad avere molti problemi fisici… Non è più giovanissimo ed è importante che la Juventus possa trovare il sostituto del difensore italiano. 
Stesso discorso per Pirlo? Penso che nel suo ruolo Andrea Pirlo sia il più forte del mondo, solo che anche lui non è giovanissimo e la Juventus non a caso ha messo nel mirino Verratti.
Il centrocampista del Psg ha dichiarato di voler restare in Francia. Frasi di circostanza? Non credo, penso che in estate rimarrà in Francia però tra qualche anno potrebbe tornare in Italia per prendere il posto di Pirlo alla Juventus e nella Nazionale italiana.
Questi colpi di calciomercato con la cessione di qualche Big? La Juventus è una società che potrebbe cedere qualche grande giocatore, in questo caso penso che il sacrificato possa essere Pogba.
Andrà via il francese? Secondo me sì, Pogba piace a molti club stranieri che sono pronti a offrire tanti soldi per il giocatore transalpino.

(Claudio Ruggieri)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori