Calciomercato Juventus/ News, Guerrieri (ag.FIFA): Michael Frey un predestinato, Marotta ha un piano (esclusiva)

- int. Giovanni Guerrieri

In esclusiva per IlSussidiario.net, l’agente FIFA svizzero Giovanni Guerrieri parla della giovane stella del calcio svizzero Michael Frey, classe ’94, talento dello Young Boys

schar_neve
Fabian Schar (infophoto)

La Juventus ha deciso di investire non solo nell’acquisto di giocatori pronti per la prima squadra, ma anche su giovani talenti in vista dei prossimi anni. Non a caso Marotta ha già dato mandato ai propri collaboratori di scoprire i giovani più interessanti. Nel mirino della Juventus ci sono diversi giocatori tra cui la giovane stella svizzera Michael Frey, attaccante dello Young Boys classe 1994. In esclusiva per IlSussidiario.net, l’agente FIFA svizzero Giovanni Guerrieri ha parlato della giovane punta elvetica.
Michael Frey il nuovo talento del calcio svizzero. E’ davvero così bravo? Frey è un predestinato, un giovane talento che sta già dimostrando il proprio valore sia nel club che nell’Under 21 della Svizzera.
In Italia si parla di un interessamento della Juventus per lui. Che ne pensa? Quando la Juventus mette nel mirino un giovane talento vuol dire che la stoffa c’è. Però è giusto che il ragazzo giochi in questo momento, nella prima squadra bianconera non avrebbe logicamente lo spazio per crescere.
Difficile che possa fare il titolare nella Juventus… Non credo che la Juventus lo voglia acquistare per questo, penso che i bianconeri potrebbero prestarlo in qualche società amica come già successo con altri giovani talenti.
Che tipo di giocatore è Michael Frey? E’ un attaccante completo, può giocare come prima punta, seconda punta o anche trequartista, in più ruoli in attacco. Quest’anno ha già segnato 6 gol e servito tanti assist, credo davvero che potrà sfondare nel calcio che conta di più.
Diverso il discorso per Schar, difensore del Basilea… Parliamo di un giocatore già formato con grande esperienza internazionale. Non è certo una novità.
Dragovic pronto a dare l’addio alla Dinamo Kiev. Altro elemento interessante non crede? Nel Basilea aveva già dimostrato il proprio valore, credo che meriti altri palcoscenici. Potrebbe essere una buona occasione nel prossimo calciomercato, anche se gli ucraini non lo cederanno per meno di quanto l’hanno acquistato cioè 9 milioni di euro.

(Claudio Ruggieri)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori