Calciomercato Juventus / News, Allegri: ancora un attaccante e un difensore. Ecco tutti i nomi. Notizie al 25 e 26 luglio (aggiornamenti in diretta)

- La Redazione

Calciomercato Juventus: l’allenatore bianconero, Massimiliano Allegri, ha parlato di mercato e della necessità di acquistare un altro attaccante e anche un nuovo difensore. Ecco i nomi

allegri_panchina
Massimiliano Allegri, allenatore della Juventus (Foto Infophoto)

Ha parlato anche di calciomercato l’allenatore della Juventus, Massimiliano Allegri, a margine dell’amichevole di ieri contro il Lucento. Il tecnico bianconero ha confessato i desideri da qui al prossimo primo settembre: «Io preferirei una prima punta. In ogni modo, là davanti stiamo bene, l’anno scorso Tevez e Llorente sono stati determinanti. Con un difensore e un altro attaccante siamo a posto». Tanti i nomi circolanti in questi ultimi giorni per il ruolo di attaccante, a cominciare dal duo Romelo Lukaku-Samuel Eto’o: il primo, giovanissimo, costa sui 40 milioni, mentre il secondo è svincolato ma ha un ingaggio un po’ elevato. Per la difesa, invece, attenzione in particolare a Savic, nazionale montenegrino della Fiorentina per cui si potrebbe dare vita ad uno scambio con Isla. Piace molto anche Balanta del River Plate, talento colombiano, e occhio anche a Mustafi della Sampdoria e all’outsider Zapata del Milan, che Allegri conosce molto bene.

Gianluca Di Marzio, noto giornalista di Sky Sport, ha parlato del futuro di Arturo Vidal durante ”Speciale Calciomercato”: “Per il cileno non ci sono interessamenti concreti al momento. Il giocatore non si sbilancia sul suo futuro perchè sa come funziona il calcio e soprattutto il mercato“. Di Marzio ha parlato anche di due altri nomi ventilati in casa Juve: “Draxler è troppo costoso e non è adatto al budget per la Juventus. Isco invece non lascerà la Spagna. Per lui si è fatto avanti il Bayern Monaco che però ha ricevuto un secco rifiuto“.

Arriva un’altra ufficialità in casa Juventus, i bianconeri hanno raggiunto l’accordo con lo Spezia per il passaggio in prestito di Timothy Nocchi. Sul ragazzo c’è un diritto di opzione per i liguri e di controopzione per i bianconeri. Il portiere classe 1990 ha giocato poco vestendo la maglia di Carpi e Padova. Per lui questa è una stagione molto importante, perchè raggiunti i 24 anni deve trovare la strada verso la conferma delle sue qualità.

Massimiliano Allegri ha parlato dopo la sconfitta della Juventus nella sgambata contro il Lucento. Il tecnico bianconero ha detto la sua sulla situazione legata al futuro di Arturo Vidal: “Non sono preoccupato per lui. E’ un giocatore della Juventus e mi sento assolutamente tranquillo. Ho già parlato con lui, come ho fatto con tutti i ragazzi sparsi per il mondo“. Strano e singolare però che il centrocampista cileno, bloccato al ritorno a Torino da Sky Sport ieri aveva sottolineato di non aver parlato ancora con Allegri e di voler aspettare lunedì per farlo. L’affare si complica e vedremo come si svilupperà nelle prossime settimane. Il tecnico ha voluto anche esprimere le sue impressioni su Pereyra che ha giocato oggi una mezz’ora: “E’ un giocatore che ci permette diverse soluzioni. E’ simile a Marchisio come tipo di giocatore e ci dà diverse possibilità“. Su Morata invece: “E’ stato molto sfortunato, era appena arrivato da un giorno. Ma guardiamo il lato positivo, sarà in campo per l’inizio del campionato”.

Avevamo parlato in mattinata dell’interessamento da parte della Juventus del giovane tedesco Arnold. Questi ha rilasciato un’intervista a SportMagazine: “Mi piacciono molto la Juventus e l’Arsenal, sono club che sogni fin da quando sei bambino. Io però ho appena collezionato 36 presenze nella Bundesliga e sarò pronto a cambiare solo dopo 150. Al momento sono un giocatore del Wolfsburg e sono molto felice qui“. Questi nelle 36 gare ha messo a segno 10 reti nel campionato tedesco.

La Juventus ha finalizzato l’acquisto di due promettentissimi giovani. Sono arrivati a Torino due ragazzi del Vicenza: Riccardo Meneghini e Alemida Gomes Pedro Justiniano. Il primo tra l’altro era l’attaccante di punta e capitano dei Giovanissimi Sperimentali dei bianconcorossi. I bianconeri acquistano quindi due giocatori giovanissimi, classe 2000, che sono dei prospetti interessanti davvero. Sono stati notati in una gara amichevole tra il club bianconero e quello biancorosso.

Roberto Pereyra è l’ultimo colpo di calciomercato di casa Juventus. Il centrocampista ormai ex bianconero è stato ufficialmente annunciato e poco fa presentato alla stampa. Ecco le prime dichiarazioni del neo-calciatore della Vecchia Signora: «Sì, sapevo che c’era anche l’interessamento dell’Inter ma io sono venuto qui per vincere con la Juventus. Sono a disposizione del mister, posso giocare in qualsiasi ruolo del centrocampo. Io come Camoranesi? L’ho visto giocare ma aveva caratteristiche diverse dalle mie, di certo mi piacerebbe ripetere le sue gesta in bianconero. Tevez? E’ un fenomeno. Spero di imparare da Pirlo, la concorrenza non è un problema». Presente anche l’amministratore delegato bianconero, Beppe Marotta, che ha accolto così l’arrivo del centrocampista argentino: «Pereyra si è affermato in questi anni come uno dei giovani più interessanti del nostro campionato, è un giocatore duttile che può ricoprire diversi ruoli. Per noi è un motivo d’orgoglio che sia qui». Poi il numero due di corso Galileo Ferraris ha affrontato l’argomento calciomercato, parlando anche del futuro di Vidal: «Siamo soddisfatti fino ad oggi. Il mercato è ancora aperto ma cercheremo di mettere a disposizione una rosa all’altezza di mister Allegri. Non ci sono situazioni particolari da spiegare adesso. Vidal? Semplicissimo, ha rinnovato la scorsa stagione, un rinnovo nato da una reciproca volontà per continuare il rapporto. Non ci sono motivi che possono condizionare la sua partenza. L’intervista di ieri è stata fraintesa e imbarazzante perché carpita mentre raccoglieva le valigie. Se chiedesse la cessione? Sarei sorpreso, non ci penso proprio e non credo lo farà, comunque. Non ci sono motivi per condizionare la sua volontà». Fra i giocatori accostati ai bianconeri nelle ultime ore anche Samuel Eto’o, in cerca di una sistemazione dopo l’addio al Chelsea: «Eto’o? Non abbiamo mai parlato di lui. La rosa numericamente deve avere 5 attaccanti e ora ce ne manca uno, oltre all’assenza nei prossimi mesi di Morata. Non mi sbilancio perché il mercato è in continua evoluzione. Siamo alla ricerca di un attaccante di profilo medio».

Nuovi talenti potrebbero sbarcare nella Juventus durante il calciomercato estivo in corso. L’ultima idea dell’amministratore delegato bianconero Beppe Marotta si chiama Valerio Rosseti. Si tratta di un giovanissimo attaccante classe , che viene da un’ottima stagione in Serie B fra le fila del Siena. Il club toscano è però fallito e di conseguenza il ragazzo non ancora 20enne (li compirà fra pochi giorni, il 5 agosto), è in cerca di una nuova sistemazione. Sulle tracce del giovane originario di Arezzo vi sono diverse big di Serie A, fra cui anche il Milan, ma la Juventus vorrebbe anticipare i tempi, sbaragliando la concorrenza e assicurandosi un nuovo talento che l’anno scorso ha segnato 7 marcature in 32 presenze fra Serie B e Coppa Italia.

E’ ufficiale, Roberto Pereyra è un nuovo calciatore della Juventus. La Vecchia Signora ha quindi chiuso un nuovo colpo in entrata e l’annuncio è arrivato poco fa. L’ex Udinese aveva già sostenuto le rituali visite mediche e da ieri si era aggregato ai suoi nuovi compagni per prepararsi in vista della stagione 2014-2015. “La Juventus – si legge sul sito web bianconero – comunica di aver perfezionato l’accordo con l’Udinese per l’acquisizione a titolo temporaneo, fino al 30 giugno 2015, del diritto alle prestazioni sportive del calciatore Roberto Maximiliano Pereyra a fronte di un corrispettivo di € 1,5 milioni da versare nel corso dell’esercizio 2014/2015. Il contratto prevede, inoltre, la facoltà per Juventus di esercitare, al termine della stagione sportiva 2014/2015, il diritto di opzione per l’acquisizione a titolo definitivo del medesimo calciatore a fronte di un corrispettivo di € 14 milioni, pagabili in tre anni, che potrà incrementarsi di ulteriori massimi € 1,5 milioni al raggiungimento da parte di Juventus di determinati obiettivi sportivi entro il 30 giugno 2020?. Cambiano quindi leggermente le cifre dell’operazione: oltre agli 1,5 milioni come oneri, la Signora verserà nelle casse friulane, fra circa un anno, 14 milioni invece degli 11 più Sorensen prestabiliti. Tale somma potrà lievitare fino a 15,5 milioni in caso di determinati traguardi raggiunti dal giocatore. Alle ore 15.00 avverrà la presentazione ufficiale di Pereyra nella sala conferenze dello Juventus Center di Vinovo.

Per l’arrivo di Pereyra alla Juventus manca solo l’ufficialità: è tutto fatto, ma il rifiuto di Sorensen di approdare all’Udinese ha rallentato le cose. Nel frattempo, in un’intervista a Tuttosport, Antonio Di Natale lancia il uso ex compagno di squadra: “Deve stare concentrato al massimo. Se ha voglia, Roberto è un campione. Un altro Sanchez. Alexis è più goleador, Roberto è però un bel mix di qualità e quantità. Sono giocatori diversi, ma sono convinto che Pereyra alla Juve esploderà proprio come è successo a Sanchez al Barcellona. Non patirà il salto in un grande club. Difende come Vidal. Però rispetto al cileno è dotato di maggiore gamba“. Totò-gol ha prlato anche della sua scelta, anni fa, di declinare il corteggiamento della Vecchia Signora, decidendo di rimanere in Friuli: “La mia fu una scelta di vita. Volevo rimanere a Udine e tuttora sono molto soddisfatto”, per poi tornare a parlare di Pereyra: “Fidatevi di me, s’imporrà come Asamoah. Roberto è un grandissimo giocatore. Sono pochi i centrocampisti in giro con le sue caratteristiche. Esterno, mezzala, trequartista: è duttile, può ricoprire più posizioni. E soprattutto ha grande qualità“. L’attaccante classe ’77 ha anche parlato del cambio in panchina ConteAllegri: “Max è un amico, abbiamo lavorato assieme qua a Udine. Conte ha vinto lo scudetto con 102 punti e, sinceramente, fare meglio mi sembra impossibile. Allegri però è un grande allenatore e s’imporrà anche nella Juventus”.

In attesa delle ufficialità di Pereyra e Romulo, la Juventus lavora sul calciomercato per individuare un nuovo difensore centrale. L’infortunio di Barzagli, le incertezze di Ogbonna, e aggiungiamoci anche la squalifica di due turni di Chiellini, obbligano la dirigenza ad intervenire per rafforzare la retroguardia. In cima alla lista dei desideri continua ad esservi Savic della Fiorentina, 23enne nazionale montenegrino che viene da un’ottima stagione e che costa attorno ai 12 milioni di euro. Marotta vorrebbe girare Isla alla Viola con l’aggiunta di un piccolo conguaglio: l’operazione è fattibile. Scendono invece le quotazioni di Nastasic mentre si rialzano quelle di Mustafi, nazionale tedesco della Sampdoria neo-campione del mondo: è giovane, ha qualità e può giocare in altri ruoli; se ci aggiungiamo gli ottimi rapporti intercorsi fra le due società ecco che il gioco è fatto. Sullo sfondo rimane Balanta del River, più vicino però all’Inter, e attenzione anche all’idea Zapata, nazionale colombiano che potrebbe lasciare il Milan e che Allegri conosce benissimo.

Il futuro di Mauricio Isla è lontano dalla Juventus. L’esterno cileno, reduce da un buon mondiale, non rientra nei piani della società e di Massimiliano Allegri. Mentre si attende l’ufficialità di Pereyra –slittata visto il rifiuto di Sorensen di andare a giocare a Udine– Marotta&co. sono al lavoro per portare a Torino Romulo, ma la trattativa sembra davvero difficile per l’alta richiesta economica del Verona: 8 milioni di euro. Tornando invece a Isla, il terzino piace molto all’Olympique Marsiglia e Newcastle (anche se gli inglesi hanno già acquistato Janmaat). In attacco poi resta in piedi la suggestione chiamata Samuel Eto’o, ma lo scoglio è rappresentato dall’ingaggio faraonico del camerunense, che dovrebbe tagliarsi di tanto lo stipendio per vestire di bianconero.

Dopo lo shock dell’addio di Antonio Conte, la Juventus sta cercando di acquistare i giocatori giusti per completare la rosa, che subirà con tutta probabilità la partenza (per Manchester, sponda United) di Vidal. In attesa di nuovi movimenti, sia in entrata che in uscita, ilsussidiario.net ha intervistato in esclusiva l’agente FIFA Pietro Chiaradia che non crede all’acquisto di Romulo: “Non credo che la Juventus ingaggerà l’italo-brasiliano del Verona. Con Lichtsteiner e lo stesso Pereyra i bianconeri hanno due alternative valide per la fascia destra, senza contare che l’ex Udinese può giocare anche a centrocampo come Romulo. Credo che nonostante le ultime voci Romulo non arriverà alla Juventus”. Su Vidal in partenza: “Un’offerta da cinquanta milioni di euro sarebbe presa in esame dalla Juventus, e probabilmente accettata. Sembra che Louis Van Gaal stia facendo di tutto per portare il cileno a Manchester; dal canto suo il giocatore sembra gradire la destinazione United”. Clicca qui per leggere l’intervista completa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori