Calciomercato Juventus/ News, Pirlo: i Galaxy lo vogliono a gennaio. Notizie al 23 e 24 settembre (aggiornamenti in diretta)

- La Redazione

Calciomercato Juventus, il centrocampista bianconero, Andrea Pirlo, torna al centro delle voci di mercato. Sulle sue tracce vi sono i Los Angeles Galaxy, come rivelato dalla ESPN

andrea_pirlo_profilo_r400
Andrea Pirlo, ex-centrocampista Juventus (Infophoto)

Andrea Pirlo torna al centro delle voci di calciomercato. Stando a quanto rivelato nelle scorse ore dall’emittente statunitense ESPN, sulle tracce del regista della Juventus vi sarebbero i Los Angeles Galaxy, probabilmente la società di calcio a stelle e strisce più nota al di fuori dell’America. Dopo essersi coccolati per diversi anni David Beckham, i californiani sono pronti ad accogliere Andrea Pirlo, stella della nazionale italiana attualmente fermo ai box per il problema all’anca. Naturalmente la Vecchia Signora non ha alcuna intenzione di cedere l’ex Milan, alla luce del fresco rinnovo del contratto fino al 30 giugno del 2016, sottoscritto soltanto poche settimane fa. I Galaxy si giocheranno comunque la carta economica, mettendo sul piatto un ingaggio superiore ai circa 4 milioni di euro che Pirlo percepisce in corso Galileo Ferraris.

Jeremy Menez avrebbe potuto indossare la casacca della Juventus durante le sessione di calciomercato degli scorsi anni. A svelare il retroscena è stato lo stesso esterno d’attacco del Milan, intervistato quest’oggi dai microfoni dei francesi di France Football. Un retroscena non recentissimo e risalente precisamente all’estate del 2011 quando il transalpino decise di svestire la maglietta della Roma per trasferirsi altrove. Alla fine si trasferì nel Paris Saint Germain, sfiorando il passaggio in bianconero: «Quando lasciai la Roma – racconta l’attaccante del Milan – fui ad un passo dalla Juventus. Parlai con Conte varie volte al telefono, ma il mio cuore mi ha spinto verso la mia città e il mio club. Era un sogno di bambino vestire la maglia del Psg. E con il Psg ho vinto due scudetti. Ne sono fiero».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori