Udinese-Juventus/ Il pronostico di Domenico Marocchino (esclusiva)

Udinese-Juventus, il pronostico di DOMENICO MAROCCHINO sulla partita di Serie A. La presentazione del match della ventunesima giornata di campionato allo stadio Friuli (domenica 1 febbraio)

Udinese_Juventus
Un'immagine di un precedente tra le due squadre (Infophoto)

Trasferta in Friuli per la capolista nella ventunesima giornata di Serie A. La squadra di Massimiliano Allegri viene dai due successi col Chievo in campionato e col Parma in Coppa Italia, dove però ha fatto più fatica del previsto. Magari dipende solo da un po’ di stanchezza, dalle troppe partite giocate che si sentono sulle gambe dei suoi calciatori che stanno disputando una grande stagione. L’Udinese di Andrea Stramaccioni, dal canto suo, viene dalla vittoria ad Empoli e si trova in una tranquilla situazione di centroclassifica. Si preannuncia comunque un incontro molto interessante forse non così scontato come direbbe la forza dei bianconeri. Per presentare questo match abbiamo sentito l’ex juventino Domenico Marocchino. Eccolo in questa intervista esclusiva per IlSussidiario.net.

Che partita sarà? Mi auguro che vada come quando giocavo io alla Juventus. La vittoria era normale per noi e adesso è ancora così. Sette punti di vantaggio sulla Roma non sono ancora sufficienti per stare tranquilli.

Sarà un’Udinese d’attacco con la Juventus? Non ne sono tanto convinto, perché la formazione friulana dovrà temere la Juventus e quindi magari preferirà un assetto tattico più prudente, al di là del numero di punte che Stramaccioni schiererà.

In caso di successo l’Udinese potrà puntare molto in alto? Non penso, perché non ha l’organico di Fiorentina, Milan, Inter e Sampdoria. Diciamo che il suo organico è simile a quello del Torino e dovrà prima di tutto perseguire il suo principale obiettivo stagionale che è quello di salvarsi con una certa tranquillità.

Juventus un po’ sulle corde con Chievo e Parma? Quando si giocano tante partite è normale che si senta la fatica e questo è successo effettivamente alla Juventus contro squadre non così forti come Chievo e Parma. Non sbloccare il risultato subito ti porta a soffrire in incontri di questo tipo.

Sarà l’occasione per dare spazio a Morata? Morata sta già avendo spazio, è un buon giocatore, un attaccante interessante, ma secondo me gioca troppo per sé stesso. Mi aspetto di vedere anche Caceres, che sta attraversando un ottimo periodo di forma, è uno dei 14 giocatori sostanzialmente titolari della squadra di Allegri.

Il suo pronostico su quest’incontro? Mi auguro che la Juventus ottenga un successo importante per continuare ad avere un ampio vantaggio nei confronti della Roma. (Franco Vittadini)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori