Siviglia-Juventus/ Il pronostico di Roberto Tricella (esclusiva)

- int. Roberto Tricella

Siviglia-Juventus, il pronostico di Roberto Tricella sulla partita che chiude la fase a gironi di Champions League. Bianconeri già agli ottavi di finale, ma in cerca del primo posto

IndicazioniBuffon2015
Foto Infophoto

Ultima giornata della fase a gironi di Champions League: martedì sera si gioca Siviglia-Juventus. La squadra bianconera è già certa della qualificazione agli ottavi, ma ha bisogno di un pareggio per arrivare prima nel girone D ed evitare così Bayern Monaco, Barcellona, Real Madrid e altri spauracchi nel prossimo turno; il Siviglia deve vincere (e potrebbe non bastare) per andare in Europa League, la coppa che ha vinto nelle ultime due stagioni e che certamente rappresenterebbe un bell’obiettivo per una stagione finora opaca. Come andrà dunque a finire questa interessante partita del Ramon Sanchez Pizjuan? Per presentare al meglio Siviglia-Juventus, e per un pronostico sui novanta minuti di Champions League, IlSussidiario.net ha contattato in esclusiva l’ex difensore bianconero Roberto Tricella.

Che partita si aspetta? C’è una Juventus che fisicamente e psicologicamente è in grande forma, una Juventus che ha ottenuto ottimi risultati negli ultimi tempi. Andrà caricata a Siviglia, in una cornice bellissima, con molte motivazioni; infatti conseguire il primato nel girone le consentirebbe di evitare un sorteggio difficile agli ottavi.

Si aspettava queste difficoltà da parte del Siviglia? Il Siviglia veniva sì da due vittorie consecutive in Europa League, ma questa coppa rimane un gradino sotto la Champions; da qui si spiegano le difficoltà nell’affrontare questa competizione per la squadra andalusa.

Che però fatica anche nella Liga: crede che le cessioni di Bacca e Aleix Vidal abbiano pesato così tanto? Credo che innanzitutto conti il rendimento globale della squadra; è quello che sta mancando al Siviglia, al di là degli addii dei due giocatori sopra citati che restano ottimi elementi.  

Si aspettava di più anche da Unai Emery, chiacchieratissimo la scorsa estate? Come dicevo prima, alla fine sono i giocatori ad andare in campo. Emery sicuramente è un bravo allenatore, ma prima di raggiungere i livelli di un Mourinho dovrà riempire la bacheca come il portoghese…

Passando alla Juventus, la rivedremo con il 3-5-2? E’ il modulo tattico che sta consentendo alla Juventus di rimontare in campionato; penso però che siano i giocatori che debbano determinare un modulo. Montella sta cercando di impostare la Sampdoria secondo la sua idea tattica, e i risultati non stanno arrivando.

Alex Sandro possibile mezzala: come giudica questa possibilità? Può starci: mi ricorda molto Serginho, non è fortissimo difensivamente parlando ma ha qualità e velocità, e sa essere utile sul piano della costruzione. Sì, potrebbe fare la mezzala.

In attacco Zaza e Morata, possibili titolari, sono due giocatori compatibil? Tutti i giocatori possono coesistere; non c’è mai un problema tattico in questo senso. Anche Zaza e Morata possono giocare insieme.

Il suo pronostico per Siviglia-Juventus? Credo che la Juventus sia superiore al Siviglia, e che dunque sia in grado di vincere questa partita. Dipende esclusivamente da lei!

(Franco Vittadini)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori