Video, Fiorentina-Juventus (risultato finale 0-3)/ Highlights, gol e statistiche. Parola di Pereyra (7 aprile 2015, Coppa Italia semifinale)

- La Redazione

Video, Fiorentina-Juventus (risultato finale 0-3): highlights, gol e statistiche della partita di Coppa Italia disputata martedì 7 aprile 2015 e valida per la semifinale di ritorno

allegri_montella
(INFOPHOTO)

L termine di Fiorentina-Juventus, semifinale di ritorno di Coppa Italia, i microfoni della Rai hanno intercettato Roberto Pereyra, uno dei grandi protagonisti della vittoria bianconera e autore del gol del provvisorio 0-2, quello che ha virtualmente spinto la Juventus in finale. “Abbiamo giocato un’ottima partita” ha commentato il Tucumano, al quarto gol in stagione (il secondo in Coppa Italia), “abbiamo giocatori di valore e abbiamo dimostrato di essere forti; era difficile vincere su questo campo, ci siamo preparati davvero bene”. Alla domanda sul Triplete ancora possibile Pereyra ha frenato gli entusiasmi: “Prima pensiamo al Parma e poi penseremo alla Champions League”. Infine un commento su Massimiliano Allegri: “A volte è un po’ ‘nervoso’ in panchina ma sta facendo un grande lavoro e i risultati gli danno ragione, è un ottimo allenatore”

La Juventus batte la Fiorentina 3-0 e si qualifica per la finale di Coppa Italia 2014-2015, ma non potrà schierare Alvaro Morata (oltre a Claudio Marchisio). L’attaccante spagnolo è stato espulso all’87’ minuto, a partita abbondantemente finita: fatale un fallo da dietro ai danni di Alessandro Diamanti, per la troppa foga di recuperare il pallone. Rosso esagerato da parte dell’arbitro Massa ma, come ha ricordato Allegri, “Morata è un impulsivo, deve imparare certe cose”. Brutto colpo dunque per il ventiduenne attaccante; che ieri uscendo dal campo non si è fatto mancare un applauso ironico nei confronti della curva Fiesole che lo fischiava. Chissà se anche in questo caso Allegri gli avrà detto di resistere alle provocazioni.

La sfida di Coppa Italia giocata allo stadio ‘Franchi’ tra Fiorentina e Juventus è terminata 3-0 in favore della formazione bianconera. La squadra di Montella non è riuscita ad incidere sotto porta, vecchia signora imperforabile a livello difensivo e devastante in attacco. Andiamo ora ad analizzare i dati statistici della gara per comprendere meglio l’andamento della partita. Cominciamo dal possesso palla (51% Juventus 49% Fiorentina). La squadra di Allegri è andata al tiro ben 12 volte, centrando lo specchio della porta in 8 occasioni;la Fiorentina è andata alla conclusione 12 volte e ha impegnato Storari in 3 occasioni. Ammontano a 544, invece, i passaggi completati dalla Juventus mentre 550 dalla Fiorentina. Passiamo ora alla precisione di esecuzione. La formazione di casa ha ottenuto una percentuale pari a 67,5 mentre la Juventus 68,0. Per quanto riguarda la supremazia territoriale 9’14” Juventus mentre 11’42” per i viola. Dal punto di vista disciplinare è stata una gara molto nervosa con l’espulsione nel finale di Morata. il direttore di gara è stato bravo a gestire i falli e a ristabilire la calma tra le due squadre. Infine uno sguardo alle presenze allo stadio: ad assistere alla sfida tra Fiorentina-Juventus erano presenti oltre 30 mila spettatori.

Il commento del tecnico della Juventus, Massimiliano Allegri, al termine della partita vinta 3-0 sul campo della Fiorentina: “Abbiamo avuto parecchie defezioni per tutta la stagione, ma il gruppo ha valori importanti a livello morale e caratteriale. Ognuno mette a disposizione le proprie caratteristiche in una squadra che sta facendo bene. la squadra sta bene ed è un merito dello staff. Siamo migliorati sotto l’aspetto del gioco, la squadra ha fatto bene e vincere 3-0 a Firenze non è mai semplice. La Fiorentina ha trovato difficoltà, il merito è dei ragazzi. Abbiamo fatto bene in difesa e in attacco. Singolarmente siamo un’ottima squadra con ampi margini di miglioramento. Più i singoli migliorano, più la squadra gioca meglio. Ho aggiunto dei concetti secondo la mia visione del calcio”. Ecco invece quanto dichiarato dal tecnico dei viola Vincenzo Montella: “La Juventus sta bene, la gara dell’andata è stata solo la prima tappa. La Juve ha meritato, anche se è stata fortunata negli episodi. Non mi riferisco solo ai gol annullati, ma anche per i rimpalli. Sono perplesso per la rete annullata a Salah, ma la Juve ha meritato. Abbiamo giocato con orgoglio. È un peccato, ma accettiamo il verdetto. Dispiace per i nostri tifosi, che ci sono stati vicini anche sul 3-0 avversario. Questo ci conforta per i prossimi impegni tra campionato ed Europa League”.





© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori