Dybala Mask/ Video, perché ‘Dybalik’? L’argentino spiega l’esultanza su Facebook

- La Redazione

Dybala Mask, perché ‘Dybalik’? Video, L’attaccante argentino della Juventus ha spiegato su Facebook il perché della sua nuova esultanza, quella con la mano a coprire la bocca

dybalamask
Paulo Dybala - La Presse

Svelato il segreto della Dybala Mask, o ‘Dybalik’ come è stata ribattezzata dalla stampa sportiva, l’esultanza esibita da Paulo Dybala dopo gli ultimi gol con la maglia della Juventus. In un video pubblicato sulla propria pagina Facebook ufficiale, Dybala ha fornito ai fans la spiegazione del suo gesto: quella mano a coprire la parte inferiore del volto rappresenta la maschera dei gladiatori. Quelli che, per citare il messaggio di Dybala, a volte devono indossare la maschera da guerrieri per essere più forti, senza però perdere il sorriso e la gentilezza. Dybala ha sfoderato la sua ‘Mask’ anche mercoledì scorso, dopo aver trafitto il portiere del Milan Donnarumma per l’1-0 nei quarti di finale di Coppa Italia, poi vinti dalla Juventus con il punteggio di 2-1. L’argentino ex Palermo ha poi lanciato un sondaggio intitolato dall’hastag ’DybalaMask’, chiedendo ai tifosi di indovinare la motivazione del suo gesto. Nessuno è riuscito a indovinare, perciò è stato lo stesso Dybala a scendere in campo svelando il significato della sua esultanza.

E’ un momento significativo per Paulo Dybala, che sta vivendo la sua seconda stagione con la maglia della Juventus. Il ventitreenne argentino conta 20 presenze totali tra campionato e coppe, con 8 reti così distribuite: 5 in Serie A, 1 nella fase a gironi di Champions League e 2 in Coppa Italia. Nei prossimi giorni il club bianconero spera di ufficializzare il rinnovo di contratto di Dybala, che stando alle ultime notizie allungherà l’accordo attuale (scadenza 2020) arrivando a guadagnare circa 7 milioni di euro a stagione. Nel frattempo, la sua ‘DybalaMask’ ha riallacciato il filo con la Dab Dance lanciata un anno fa da Paul Pogba, altro classe 1993 che la Juventus ha valorizzato e che oggi milita in Inghilterra, nel Manchester United allenato da José Mourinho. Fenomeni in campo ed anche sui social, per la gioia dei tantissimi sostenitori e ragazzini che possono riprodurre le loro gesta con gli amici.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori