Pronostico Genoa Juventus/ Onofri: serve la partita della vita ai grifoni (esclusiva)

- int. Claudio Onofri

Pronostico Genoa Juventus: intervista esclusiva a Claudio Onofri sulla partita prevista oggi alle ore 12.30 al Marassi nella 28^ giornata della Serie A.

Mandzukic Radu Juventus Genoa lapresse 2019
Mandzukic darà l'addio alla Juventus? (Foto LaPresse)

Lunch match della domenica 17 marzo, tutta dedicata al Campionato di serie A sarà Genoa Juventus, previsto per la 28^ giornata alle ore 12.30 tra le mura del Marassi. La sfida si annuncia bollente e la formazione di Prandelli, che viene dalla sconfitta di Parma, vuol riscattarsi e migliorare la sua 13^ piazza in classifica. Situazione ben diversa per la Vecchia Signora di Allegri, di ritorno dal miracolo compiuto a Torino contro l’Atletico Madrid, che ha valso l’accesso ai quarti di Champions league. Per la Juventus lo scudetto è praticamente assicurato ma deve vendicare il pareggio rimediato all’andata in casa con i grifoni, che sperano invece di mettere in scacco la Big del campionato. Per presentare Genoa Juventus abbiamo sentito Claudio Onofri, ex giocatore e allenatore del Genoa e inviato di “Quelli che il calcio”: eccolo in questa intervista esclusiva a ilsussidiario.net.

Che partita sarà? Una partita ovviamente dove il Genoa dovrà fare l’incontro perfetto per fermare la Juventus che resta sempre di un’altra categoria rispetto a tutte le altre squadre.

Genoa che spesso però ha messo in difficoltà la Juventus. Sì è vero, all’andata il Genoa, con in panchina Juric, impose il pareggio a Torino alla squadra di Allegri: la Juventus fece molta fatica contro la squadra rossoblù.

Si aspetta un incontro d’attacco della squadra ligure? Penso il Genoa non debba buttarsi tutto in attacco ma debba fare tanto pressing sul gioco della Juventus per riuscire a bloccare la formazione bianconera.

Come giudica il lavoro di Prandelli finora? Ottimo, visto che è stato il terzo allenatore della stagione del Genoa, è arrivato a dicembre, prima del mercato e sta guidando nel migliore dei modi la formazione ligure.

30 punti: una situazione ideale per il Genoa? Aspettiamo a dirlo, intanto il Genoa ha un calendario balordo. Poi sarà importante fare il più punti possibile per mettersi al riparo prima possibile, fare una salvezza tranquilli, per evitare qualsiasi pericolo. Ci sono alcune situazioni infatti che si stanno modificando come l’Empoli che ha cambiato allenatore, altre squadre che non s’arrenderanno facilmente. Meglio fare punti anche adesso ogni partita di campionato.

Pandev al fianco di Sanabria? Non credo che Pandev possa reggere tutti i novanta minuti, potrebbe entrare quindi a match inoltrato. Prandelli dovrebbe dare fiducia a Kouame accanto a Sanabria.

Una nota di merito per gli osservatori del Genoa, che da Milito a Piatek fino a Palacio e Sanabria hanno sempre scoperto grandi giocatori. Bravi gli osservatori del Genoa che hanno scoperto tutti questi giocatori. Brava anche la Juventus che ha sempre scoperto in passato col duo Paratici – Marotta calciatori di grande valore. Ora potrebbero arrivare la prossima estate proprio Romero dal Genoa e De Ligt dall’Ajax, due giocatori giovanissimi in grado di rafforzare ancora di più la Juve.

Potrebbe giocare Perin contro il “suo” Genoa? Allegri in effetti potrebbe schierarlo davanti ai suoi ex tifosi. Posso aggiungere fra l’altro una cosa su Perin. Intanto la Juventus ha scelto un grande portiere come secondo di Szczesny. Credo però che magari Perin poteva prendere anche un’altra decisione anche se gioca con un grande club come la Juventus.

Cosa poteva fare Perin? Perin è da tempo nel giro della Nazionale e si stava giocando il posto con Donnarumma. Magari se avesse scelto di andare a giocare in altre squadre che lo cercavano come il Napoli o altre formazioni poteva avere la possibilità di scendere in campo di più. Una cosa importante anche per giocarsi il posto con l’Italia. Alla Juventus è abbastanza chiuso da Szczesny.

Anche Kean nell’undici titolare? Perchè no, Kean fa parte di una grande squadra con una rosa grandissima e di valore eccezionale. Basti pensare a quello che hanno fatto Bernardeschi e Spinazzola con l’Atletico Madrid. Già da tempo si sa della sua qualità tecnica molto alta. Un talento su cui potrà puntare la Juventus per il futuro.

Si aspetta una Juventus rilassata dopo il match di Champions? No, la Juve è abituata a essere sempre concentrata. Molti si aspettavano a una sua partita sottotono prima del ritorno con l’Atletico Madrid. Abbiamo visto che ha battuto l’Udinese 4 -1.

Il suo pronostico su quest’incontro. La Juventus è più forte sulla carta, il Genoa potrebbe a portare a casa un pareggio, magari anche la vittoria se farà la partita della vita…

Andrà a vedere Genoa Juventus oggi? Sì andrò a vederlo, sperando in un grande incontro del Genoa!

 

(Franco Vittadini)

© RIPRODUZIONE RISERVATA