Rugani rinnova con la Juventus: ufficiale/ “Sogno la vittoria in Champions League”

Rinnovo Rugani Juventus, ufficiale la firma al 2023. Il commento del difensore: “È un giorno davvero importante e sono felicissimo”.

rinnovo rugani juventus
Juventus, Daniele Rugani (Foto LaPresse)

Daniele Rugani e la Juventus avanti insieme: il centrale difensivo ha ufficialmente messo nero su bianco il rinnovo di contratto fino al 30 giugno 2023. «La storia calcistica di Daniele Rugani, da anni intrecciata con le strisce bianconere, è destinata a rimanere ancora più strettamente allacciata, perchè il difensore ha rinnovato il suo contratto, legandosi alla causa juventina fino al 2023», si legge sul canale bianconero, con l’ex Empoli che prosegue la sua avventura con la compagine torinese. Accostato nelle ultime settimane al possibile addio, Rugani ha trovato sempre più spazio nell’undici di Massimiliano Allegri, complice la partenza a gennaio di Benatia. Il classe 1994 fin qui ha raccolto 14 presenze e 2 reti tra Serie A, Champions League ed Europa League.

RINNOVO RUGANI JUVENTUS, LE PAROLE DEL DIFENSORE

«È un giorno davvero importante e sono felicissimo. Era quello che volevo e per cui lavoro tutti i giorni. La cosa più importante è che anche da parte della società ci fosse questa volontà» le parole di Daniele Rugani al canale ufficiale della Juventus, con il difensore che è poi tornato sul suo cammino in bianconero: «Ricordo bene la mia prima partita, contro il Siviglia negli ultimi minuti. Vincemmo e porto nel cuore quella serata. Anche l’esordio in Coppa Italia fu bello tosto, subito un Derby, in casa davanti ai nostri tifosi e vincemmo per 4-0. Un bel modo per rompere il ghiaccio La mia prima in campionato fu contro il Carpi. Era l’ultima partita prima della pausa natalizia, venivamo da un inizio difficile, ma eravamo in ripresa e se ci fossimo fermati proprio sul più bello sarebbe stato pericoloso. Invece pur rischiando, in una partita strana, portammo a casa una vittoria che ci permise di continuare il nostro percorso, fino a vincere un campionato incredibile». Infine, il suo sogno: «È quello comunque a tutti, non c’è da nasconderci. Speriamo di tornare a Madrid nello stadio dove siamo stati poche settimane fa e di alzare quella coppa. Il sogno più grande è senz’altro quello».



© RIPRODUZIONE RISERVATA