JUVENTUS CAMPIONE D’ITALIA SE/ Il Napoli pareggia: manca un punto per lo scudetto

- Silvana Palazzo

Juventus campione d’Italia se… Con il pareggio del Napoli allo stadio San Paolo, i bianconeri sono sempre più vicini all’ottavo scudetto consecutivo: a Ferrara basterà un pareggio.

pagelle juventus ajax
Video Juventus Torino: Cristiano Ronaldo (Foto LaPresse)

La Juventus è ormai campione d’Italia: non ancora ufficialmente e aritmeticamente, ma l’ottavo scudetto consecutivo è distante solo un punto. Il Napoli frena al San Paolo, fermato dal Genoa: il risultato non cambia più dopo il primo tempo, per il Grifone è un altro turno prestigioso dopo la vittoria sugli stessi bianconeri ma per la classifica conta poco. Vale invece tanto per la Juventus, che adesso deve solo pareggiare a Ferrara: i punti di vantaggio salgono a 20 come mai era successo nel corso di questo campionato, la cosa impressionante è che mancano ancora 7 giornate per chiudere l’attuale Serie A. L’appuntamento dunque è sabato 13 aprile allo stadio Paolo Mazza: nella trasferta contro la Spal la Juventus potrà archiviare l’obiettivo. L’anno scorso era arrivato uno 0-0 che sembrava aver lanciato il Napoli verso lo scudetto, quest’anno la vallata è totalmente cambiata e un identico risultato sarebbe utile per festeggiare con sei turni di anticipo. (agg. di Claudio Franceschini)

INTERVALLO A NAPOLI

La Juventus non è ancora campione d’Italia: al San Paolo infatti il Napoli sta pareggiando contro il Genoa con il risultato di 1.1, autori dei due gol Dries Mertens – che aggancia Edinson Cavani a quota 104 reti con la maglia partenopea – e Darko Lazovic che sfrutta al meglio il recupero fiume Il Genoa è in inferiorità numerica dal 29’ per l’espulsione diretta di Stefano Sturaro, provvedimento cambiato dall’arbitro dopo aver rivisto alla Var (inizialmente aveva optato per il cartellno giallo) ma capace di colpire un palo (con Gunter) e poi di pareggiare; a questo punto la situazione di classifica dice che il Napoli si porterebbe a quota 64 punti, perdendo altre due lunghezze dalla Juventus e scendendo a -20. Per vincere aritmeticamente lo scudetto i bianconeri avrebbero così bisogno di un pareggio: potrà eventualmente centrarlo il prossimo sabato sul campo della Spal (dove l’anno scorso avevano pareggiato 0-0), ma qui al San Paolo la partita è ancora lunga e le cose potrebbero cambiare in meglio per la squadra di Massimiliano Allegri, comunque ad un passo dall’ottavo tricolore consecutivo. (agg. di Claudio Franceschini)

IL PASSO DEL NAPOLI

Stiamo per scoprire se la Juventus diventerà campione d’Italia alla 31^ giornata di Serie A: se i bianconeri dovessero farcela, certamente parte del “merito” sarebbe dovuta anche al ritmo del Napoli. Per il secondo anno consecutivo i partenopei sono secondi in classifica e con tutta probabilità chiuderanno con quella posizione; l’anno scorso la squadra di Maurizio Sarri aveva terminato il suo campionato con 91 punti centrando un record personale, nel 2018-2019 al massimo potranno fare 87 punti ma non è affatto detto che Carlo Ancelotti e i suoi riescano a vincere tutte le 8 partite restanti. Questo naturalmente ha favorito il grande margine, insieme al fatto che la Juventus stia viaggiando su grandi ritmi: a 7 giornate dal termine i bianconeri possono ancora superare il record del 2014, chiudendo eventualmente a 105 punti. Intanto però bisogna verificare se Massimiliano Allegri riuscirà a vincere lo scudetto già oggi; dipende da quanto accadrà al San Paolo, ma i campioni d’Italia sanno bene che ormai mancano solo tre punti e che dunque, nel caso, sarebbe solo questione di tempo… (agg. di Claudio Franceschini)

UN ALTRO RECORD PER LA JUVENTUS?

La Juventus può diventare campione d’Italia con sette giornate di anticipo, se il Napoli perderà contro il Genoa: anche per una schiacciasassi che ha catturato quasi ogni genere di primato sarebbe una prima volta assoluta. Mai nel ciclo di Antonio Conte e Massimiliano Allegri i bianconeri hanno festeggiato uno scudetto con tanto margine: al massimo il tricolore era arrivato quattro giornate prima, anche nella grande cavalcata dei 102 punti (stagione 2013-2014) la squadra di Conte aveva dovuto aspettare per il grande ritmo che la Roma era comunque stata in grado di imporre al suo campionato. Oggi dunque la Juventus potrebbe centrare un altro record, quello delle giornate di anticipo con cui vincere uno scudetto; per Allegri e i giocatori sarebbe una cosa importante non a livello di numeri, quanto per poter dare la massima concentrazione alla Champions League. Mercoledì i bianconeri tornano in campo per sfidare l’Ajax in trasferta, nell’andata dei quarti di finale: lo scudetto virtualmente è in tasca, ma andare alla Johan Cruijff Arena con l’ufficialità sarebbe un bel segnale anche nei confronti degli avversari. (agg. di Claudio Franceschini)

IL NAPOLI HA GIA’ MOLLATO?

La Juventus sarà campione d’Italia già oggi? E’ una possibilità diventata concreta con la vittoria per 2-1 contro il Milan. Il rigore di Paulo Dybala e il gol di Moise Kean, con i quali i bianconeri hanno rimontato e battuto la squadra rossonera che si era portata in vantaggio con Krzysztof Piatek, hanno portato a 21 punti il vantaggio dei campioni in carica che dunque ora hanno bisogno che il Napoli perda in casa contro il Genoa. Risultato certamente poco pronosticabile, ma tutto sommato fattibile: i partenopei sono reduci dal ko di Empoli in una partita nella quale Carlo Ancelotti ha cambiato qualcosa rispetto alla formazione titolare, dimostrando che in questo momento vincere l’Europa League rappresenta un obiettivo più concreto. Ricordiamo inoltre che lo scorso anno il Napoli, dopo che la Juventus era passata a San Siro, si era completamente sciolto: sconfitta a Firenze e pareggio interno contro il Torino, il vantaggio era così salito a 6 punti e i bianconeri avevano potuto festeggiare nuovamente in anticipo. (agg. di Claudio Franceschini)

LA JUVENTUS A 3 PUNTI DALLO SCUDETTO

La Juventus oggi può diventare campione d’Italia per l’ottava volta consecutiva. Il conto alla rovescia era partito da tempo, ma ora con la Champions League in ballo si va di fretta verso il tricolore. E infatti il titolo è ormai ad un passo per la squadra allenata da Massimiliano Allegri. Serve solo l’aritmetica per festeggiare la vittoria di un campionato che è stato dominato. Se dunque il Napoli rimediasse una sconfitta contro il Genoa, la Juventus potrebbe festeggiare già oggi l’ottavo scudetto di fila. Il distacco di ben 21 punti sarebbe infatti incolmabile per la squadra di Carlo Ancelotti a sette giornate dalla fine, considerando anche che la Juventus ha vinto entrambi gli scontri diretti con il Napoli. E se invece il Napoli vincesse contro il Genoa? Allora la Juventus potrebbe diventare campione d’Italia nel prossimo turno. I tre punti contro il Milan hanno dato al club di Allegri un match point per la trasferta di Ferrara contro la Spal. In quella giornata il Napoli giocherà a Verona contro il Chievo.

JUVENTUS CAMPIONE D’ITALIA SE… OGGI LO SCUDETTO?

La vittoria della Juventus a Cagliari e la sconfitta del Napoli a Empoli ha fatto anticipare i preparativi scudetto. La squadra di Massimiliano Allegri potrebbe già fare festa, anche se è impossibile pensare ad una festa con la sfida di Champions contro l’Ajax che incombe… Con la vittoria contro il Milan, la Juventus deve sperare nella sconfitta del Napoli al San Paolo contro il Genoa per avere la certezza aritmetica del suo trionfo. Tutto merito di un vantaggio record accumulato in questa stagione da incorniciare. Dopo trenta partite di campionato è arrivata a 18 punti di vantaggio: non si era mai visto in Serie A, neppure nella famosa stagione del record di 102 punti firmato dalla Juventus di Antonio Conte. All’epoca infatti i punti di vantaggio sulla Roma erano 11: 81 contro 70. E quindi oggi, a sette giornate dalla fine del campionato, la Juventus può cucirsi già lo scudetto. In tal caso le sfide contro Fiorentina, Inter, Torino, Roma, Atalanta e Sampdoria potrebbero essere delle “passerelle”. Mal che vada, il prossimo match point andrà in scena a Ferrara, sabato 13 aprile, contro la Spal oppure prima di Pasqua all’Allianz Stadium contro la Fiorentina.

© RIPRODUZIONE RISERVATA