CALCIOMERCATO / Milan, il punto sul mercato al 14 dicembre: Galliani lavora sottotraccia per Cassano?

- La Redazione

Gilardino ha nostalgia di Milanello

Cassano_R375_22set09
Cassano possibile ritorno in rosa (Foto Ansa)

Adriano Galliani si gode il momento d’oro del Milan, ma non rinuncia a muoversi sul mercato. Non alla luce del sole, ma sottotraccia. Non è un caso che oggi a sorpresa due esperti di calciomercato come il giornalista di Sky Gianluca Di Marzio e l’ex dirigente del Napoli Pasquale Marino abbiano parlato di sorpasso rossonero su Cassano.

Intanto in via Turati si sfregano le mani per ciò che succede a Manchester. Carlos Tevez è in rotta con il club e Mario Balotelli, un predestinato a vestire la maglia rossonera, si sarebbe già stufato della Premier LeagueChe l’attaccante del futuro arrivi da uno di questi due nomi? C’è anche un ex che lancia messaggi alla dirigenza rossonera: è Alberto Gilardino.

CLICCA QUI SOTTO PER CONTINUARE A LEGGERE LE NEWS DI CALCIOMERCATO DEL MILAN 

CASSANO: Il Milan si sarebbe mosso nell’ombra sul talento di Bari vecchia, sopravanzando i cugini dell’Inter in un insolito derby di mercato. Sono pronti a giurare sul sorpasso due esperti di mercato come Gianluca Di Marzio e Pasquale Marino. Cassano intanto aspetta l’esito dell’arbitrato, previsto per domani. Se dovesse liberarsi gratis, il Milan sarebbe alla finestra.

 

BALOTELLI O TEVEZ? Balotelli e Tevez fanno le bizze a Manchester e vogliono cambiare aria. L’argentino lo ha messo per iscritto, mentre l’italiano lo ha espresso a gesti, quelli rivolti alla panchina dopo la sostituzione nell’ultima gara contro il West Ham. SuperMario è spesso criticato anche dai tifosi, che non lo giudicano al livello dell’investimento (28 milioni) fatto in estate dal club. Tevez non sopporterebbe più Roberto Mancini e i suoi metodi di gestione della squadra. Il Milan aspetta sviluppi, soprattutto sull’ex nerazzurro.

 

GILARDINO: Intanto c’è chi al Milan tornerebbe anche a piedi. Alberto Gilardino, forse consapevole che i rossoneri sono in cerca di una punta già per gennaio, l’ha buttata lì: “Mi piacerebbe giocare con Ibra”. Il Gila ha da poco cambiato procuratore e di solito questi sono segnali che è nell’aria un trasferimento. Il quesito però è un altro: il Milan riporterebbe il bomber della Fiorentina a San Siro?

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori