CALCIOMERCATO/ Milan, trattative al 16 dicembre. Cassano si, Ronaldinho addio

- La Redazione

Il talento di Bari Vecchia è vicinissimo da vestire la maglia rossonera

cassano_gioia_R375x255_12apr10
Cassano felice (Foto Ansa)

Silvio Berlusconi ha deciso: il rinforzo di gennaio si chiama Antonio Cassano. Accelerata pazzesca dei rossoneri che in queste ultime ore hanno battuto la concorrenza degli altri club, che avevano fatto sondaggi con Beppe Bozzo, agente di FantAntonio. Adriano Galliani piazzerrà il blitz decisivo solo dopo il pronunciamento del collegio arbitrale. La nota dovrebbe essere diramata oggi e potrebbe portare alla risoluzione del contratto con la Sampdoria. Decisione questa che è maturato proprio ieri, dopo l’apertura dei legali di Cassano a questa ipotesi. Il tardivo pronunciamento era una strategia per prendere tempo, visto che fino a lunedì non vi erano squadre interessate fortemente all’attaccante di Bari Vecchia.

Per un Cassano che arriva, ci sarà un Ronaldinho in partenza. Dopo la gara di Bologna il brasiliano sembrava essere stato tolto dal mercato, almeno fino a giugno. Gli eventi hanno preso il sopravvento e sarà lui l’uomo sacrificato per far posto a FantAntonio. Chiare anche le parole del fratello agente. «Il contratto di Ronaldinho con la squadra rossonera durerà fino al 30 Giugno 2011, non vi è un accordo col Milan, per questo c’è la possibilità di un ritorno per Ronaldinho in Brasile». De Assis ha aggiunto: «Deve essere un top club perchè lui non ha mai vinto titoli brasiliani o Libertadores, e a 30 anni sono vittorie che potrebbe ancora perseguire».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori