CALCIOMERCATO/ Milan, Robinho sul futuro di Ronaldinho

- La Redazione

Dinho verso il Brasile. Galliani ha trovato l’accordo per il suo trasferimento.

Un Robinho a tutto campo nell’intervista rilasciata ieri alle emittenti televisive arabe, che fa il punto della situazione sul Milan, il campionato e i compagni. Con un pensiero finale per l’amico Ronaldinho.

“Il 2011? Speriamo di restare primi e anche di continuare a giocar bene, non dobbiamo cambiare mentalità”, esordisce Robinho parlando degli obiettivi del prossimo anno. E subito una precisazione sulla vicenda del ritardo con cui è giunto a Dubai: “Le mie vacanze sono state buone, e’ sempre bello stare con la famiglia. Sfortunatamente ho perso l’aereo, ne ho parlato con il Milan spiegando l’accaduto, ho chiesto scusa al mister e ai miei compagni di squadra”. Parole dolci per tutti, anche per l’amico Dinho: “Ronaldinho e’ non solo un amico, ma soprattutto un grandissimo giocatore. Spero che lui possa essere felice, ma come suo amico e suo compagno di squadra spero che possa esserlo qui al Milan”.

La speranza è l’ultima a morire ma, stando alle notizie di mercato, per vedere Ronaldinho ancora una volta con la maglia del Milan ci vorrebbe un miracolo.

CLICCA SUL SIMBOLO >> PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO SUL FUTURO DI RONALDINHO

E’ di ieri infatti la notizia di un incontro, avvenuto a Rio de Janeiro, tra Adriano Galliani e l’agente del brasiliano. Un incontro durato quasi due ore, in cui i due hanno confermato vicendevolmente l’intenzione di trovare una soluzione positiva al caso-Dinho: il Milan farà di tutto per agevolare il ritorno in Brasile del giocatore, nella speranza di monetizzare una cessione comunque eccellente.

 

Sul tavolo del procuratore ci sono tre offerte che, in ordine di gradimento del fantasista rossonero, portano i nomi del Gremio (società di Porto Alegre), Flamengo e Palmeiras (San Paolo). Galliani resterà a Rio ad oltranza nei prossimi giorni ("resto qui, come fu quest’estate a Barcellona per Ibra. Anche l’addio a Dinho vale la mia presenza qui.") per trattare con l’entourage del calciatore che, nel frattempo, è fermo ai box in Dubai per un risentimento muscolare.

 

Ma il Milan è stato chiaro: fino a che non si sarà trovato l’accordo con il procuratore, Dinho resterà in ritiro coi compagni. Siamo comunque ai titoli di coda.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori