CALCIOMERCATO/ Milan, il punto sul mercato al 10 gennaio: caccia a Lazzari, Chelsea su Pato

- La Redazione

L’arrivo di Cassano non è bastato a saziare Allegri, che ora va a caccia di un centrocampista. Primo della lista è Andrea Lazzari del Cagliari

allegri_milan_R375x255_21set10
Massimiliano Allegri (Foto: ANSA)

L’arrivo di Cassano non è bastato a saziare Allegri, che ora va a caccia di un centrocampista. Primo della lista è Andrea Lazzari del Cagliari, che il tecnico rissonoero conosce bene. Ma intanto le sirene britanniche provano a richiamare Alexandre Pato: il Chelsea sarebbe infatti tornato alla carica per portar via da Milanello il talento brasiliano, a suon di quattrini.

PATO – Sarebbero 30 i milioni che la squadra di Londra potrebbe offrire al Milan per Pato. Una cifra non stratosferica, ma che potrebbe bastare considerando i numerosi infortuni del brasiliano e il desiderio milanista di far tornare dall’Inghilterra Mario Balotelli. Certo è che, dopo i due gol di ieri pomeriggio, le quotazioni dell’attaccante carioca non possono che essere aumentate.

CALCIOMERCATO MILAN: CONTINUA A LEGGERE CLICCANDO SU >>

LAZZARI – Il rocambolesco pareggio di ieri con l’Udinese ha messo in evidenza ancora una volta che i maggiori problemi del Milan, in questa fase, non sono certo in attacco. Per rafforzare la parte centrale del campo, Massimiliano Allegri avrebbe pensato ad una sua vecchia conoscenza. Già alla vigilia della partita il tecnico aveva dichiarato: «Un centrocampista in più non farebbe male; il possibile arrivo di un centrocampista è un’esigenza tecnica per come stiamo giocando adesso, al di là del problema infortuni». Lazzari ha fatto saperedi non voler lasciare Cagliari, ma l’uscita non è bastata a mettere a tacere i rumors sulla sua partenza.

 

Cauto Mauro Tassotti, intervistato da Sky Sport: «Lazzari lo conosce bene Allegri e, essendo in carenza di centrocampisti, potrebbe arrivare. Ma se i nostri guariscono velocemente, non credo che la società compri qualcuno».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori