DIRETTA/ Milan-Al Ahly: segui e commenta la partita amichevole live in tempo reale

- La Redazione

Milan-Al Ahly è l’amichevole che conclude la preparazione dei rossoneri in terra araba

cassano_milan_R400_2gen11
Cassano, foto Ansa

Milan-Al Ahly è l’amichevole che conclude la preparazione dei rossoneri in terra araba. A Dubai sono tantissimi i motivi di interesse per questa partita. Nel Milan sarà la volta del debutto di Cassano, mentre Ronaldinho è in Brasile per perfezionare la sua cessione. L’Al Ahly è “famosa” soprattutto per essere la squadra di una vecchia conoscenza del calcio italiano: Fabio Cannavaro. Milan-Al-Ahly sarà trasmessa in diretta tv da Mediaset Premium.

Il Milan chiude il ritiro a Dubai con una amichevole di lusso per gli Emirati che ha tanti motivi di interesse, come anticipavamo. Sicuro il debutto di un Antonio Cassano aggregato da poco al gruppo, un po’ appesantito dall’inattività forzata ma voglioso, anche a detta degli stessi compagni di lavorare sodo per riacquistare forma e smalto per dare il suo contributo alla causa milanista. Dovrebbe giocare il primo tempo in coppia con Pato (una sorta di vice-Robinho, parlando del ruolo, anche se le gerarchie saranno presto messe in discussione). Pare che invece Allegri intenda rimandare il suo esordio al fianco di Ibrahimovic, mossa astuta, che dribbla le polemiche strumentali e lascia l’ambiente tranquillo. Interessante nel Milan della seconda frazione l’impiego del giovane Merkel che – se il mercato di riparazione di gennaio non si muoverà nella direzione dell’acquisto di un centrocampista di livello – potrebbe trovare spazio a causa di una situazione fisica di Boateng che è parsa ai più allarmisti a rischio pubalgia. Il Ct rossonero saprà trarre le più utili indicazioni dal test di oggi. Assieme al giovane Merkel giocherà anche Bruno Montelongo, ragazzo estremamente interessante ora alla prova del campo insieme a Ibra, bel premio per i due.

L’Al Ahly Dubai agli ordini del tecnico O’Leary, invece non pare possa offrire grandissime individualità in campo, eccezion fatta per l’ex capitano della Nazionale Azzurra campione del Mondo a Berlino Fabio Cannavaro, che reggerà la difesa nel rodato 4-4-2 della squadra araba.

 

Risorsa non disponibile



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori