DIRETTA/ Cagliari-Milan (Serie A): segui e commenta la partita live in tempo reale

- La Redazione

Cagliari-Milan è una partita con diversi motivi di interesse

allegri_milan_R375x255_21set10
Massimiliano Allegri (Foto: ANSA)

Cagliari-Milan è una partita con diversi motivi di interesse. Ci saranno degli incroci “pericolosi” sull’asse degli allenatori, sulla panchina del Cagliari infatti troviamo l’ex-rossonero Donadoni, mentre l’allenatore del Milan Allegri si trova per la prima volta ad affrontare la squadra che lo ha lanciato come Mister nella massima divisione. E ovviamente questo delicatissimo match è importante anche per la classifica. Il Cagliari con una vittoria andrebbe a 23 punti, quota decisamente di classifica tranquilla, mentre il Milan deve vincere per rintuzzare gli attacchi delle inseguitrici e sperare di aumentare il bottino di tre punti che lo separa dalla seconda in classifica.

Il Cagliari di Donadoni arriva all’appuntamento con qualche dubbio nel pacchetto difensivo, ma con tutti gli effettivi abili e arruolati: nessuno squalificato e solo Sivakov indisponibile per infortunio. Buone premesse dunque per l’ex-ct della Nazionale che a Cagliari sta facendo bene. I dubbi riguardano però principalmente l’impiego di Nainggolan sul centrocampo arretrato (su di lui ci sono voci di mercato che il procuratore ha smentito a IlSussidiario.net) che si gioca il posto da titolare con Biondini. Nessun dubbio invece in avanti con i confermatissimi Matri e Nené sostenuti da Cossu. Ricapitolando, Agazzi sarà schierato titolare in porta, in difesa spazio a Perico, Canini, Astori e Agostini (con Pisano pronto a subentrare) , Nainggolan, Conti e Lazzari (che pare interessare i rossoneri) sulla linea di centrocampo arretrato, Cossu dietro appunto al tandem Matri-Nené.

Il Milan arriva al Sant’Elia con l’infermeria piena e tanta responsabilità. Un vittoria oggi come detto è fondamentale e il principale problema di Allegri sarà sopperire all’assenza di Ibrahimovic (che patisce un turno di squalifica). La lista degli infortunati, dicevamo, è lunga e si è allungata nelle ultime ore: Nesta, Zambrotta, Flamini, Boateng e Pirlo (oltre a Jankulovski, Oneyew e Inzaghi) sono infortunati e non sono tra i giocatori disponibili anche Ronaldinho (che si sta accasando al Gremio) Sokratis e Oduamadi.Bei grattacapi insomma per la capolista che dovrà schierare qualche giovane nell’undici titolare, mentre il nuovo acquisto Cassano è destinato alla panchina causa “inattività”. Troppo fuori forma il barese. La buona notizia è certamente il rientro di Pato, che farà coppia con Robinho. Seedorf pare destinato alla tre quarti campo (e la cosa spianerebbe la strada al giovane Strasser che completerebbe la diga con Gattuso e Ambrosini davanti alla difesa, ma non è da scartare l’ipotesi di Merkel che implicherebbe un altro atteggiamento tattico di Seedorf. La difesa davanti ad Abbiati sarà composta da Antonini, Thiago Silva, Bonera e Abate, Yepes pare ancora destinato alla panchina.

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori