PAGELLE/ Milan-Udinese (4-4): i voti, la cronaca, il tabellino (diciannovesima giornata)

- La Redazione

La partita più bella dell’anno, Milan-Udinese, finisce 4-4

allegri_milan_R375x255_21set10
Massimiliano Allegri (Foto: ANSA)

La partita più bella dell’anno, Milan-Udinese, finisce 4-4. Un incontro pirotecnico a San Siro, uno spot per il calcio. I rossoneri non vincono, ma danno comunque un segnale di grande forza di volontà. I bianconeri confermano di essere in forma e di avere in squadra dei gioielli da oreficeria pregiata.

Pronti e via, la gara va avanti a folate da subito. Il ritmo però non è altissimo nella prima mezzora. A svegliare la gara ci pensa l’Udinese. Al 35’ Inler carica il sinistro dai 20 metri. Amelia è lento a distendersi sulla sua sinistra, la palla sbatte sul palo e sulla respinta Totò Di Natale in spaccata infila la porta milanista. Forse il bomber bianconero è in off-side, anche se Antonini si addormenta mentre i compagni della difesa sono oltre un metro più alti di lui, ingannando il guardalinee. La reazione del Milan è confusa, ma c’è. Ibra prova a usare il fisico. Lo svedese prende palla sulla destra, entra in area, salta Domizzi e scarica con il destro un tiro-cross radente l’erba del Meazza. Pato è sulla traiettoria e ci mette il piedino sinistro. Handanovic è battuto proprio all’ultimo secondo del primo tempo.

Il Milan parte subito all’arrembaggio. Handanovic ferma Robinho con un miracolo in avvio di ripresa. Ti aspetti il gol dei rossoneri da un momento all’altro, ma invece a passare sono ancora gli ospiti al 53’: fuga di Isla sulla destra, palla in mezzo dove Sanchez approfitta dell’assopimento di Bonera e in tuffo di testa batte Amelia. Il Milan reagisce, ma lascia varchi enormi in difesa. Al 66’ Seedorf perde ingenuamente un pallone a metà campo, Di Natale si lancia nelle praterie della retroguardia rossonera, salta il povero Bonera e infila ancora Amelia. Partita finita? Neanche per scherzo. Entra Cassano, Allegri schiera 4 punte. La pressione dei padroni di casa regala il 3-2 al 78’, su cross di Thiago Silva, Benatia mette nella propria porta. Quattro minuti dopo Cassano ispira Pato che di sinistro supera Handanovic. 3-3! Il Milan vuole i tre punti, si scopre e un altro contropiede dell’Udinese, all’89’, lo punisce: Isla pesca Denis, che a due passi da Amelia mette dentro il 4-3. Stavolta è proprio finita. E invece no! Al 93’ una giocata di Cassano mette in condizione Ibrahimovic di saltare Benatia e scaricare il sinistro da un metro. 4-4! Abate al 94’ ha anche la palla del 5-4, ma Coda si immola e la partita finisce qui.

 

TABELLINO: MILAN-UDINESE 4-4

 

MARCATORI: Di Natale (U) al 35’ e al 66’, Pato (M) al 46’ e all’82’, Sanchez (U) al 53’, Aut.Benatia (U) al 78’, Denis (U) all’89’, Ibrahimovic (M) al 93’.

 

MILAN: Amelia, Abate, Thiago Silva, Bonera, Antonini, Gattuso, Seedorf (69’ Cassano), Strasser, Robinho, Pato, Ibrahimovic. All. Allegri

 

UDINESE: Handanovic, Benatia, Zapata, Domizzi (73’ Coda), Isla, Inler, Asamoah, Pasquale, Abdi (75’ Badu), Sanchez, Di Natale (84’Denis). All. Guidolin.

 

AMMONITI: Bonera (M), Inler e Pasquale (U)

 

 

PAGELLE:

 

MILAN

 

AMELIA 5 Ne prende 4, non fa miracoli e sul tiro di Inler che genera il primo gol è in ritardo
ABATE 6 Spinge come un ossesso, ma qualche falla dietro la lascia
THIAGO SILVA 7 Non ci fosse lui, il Milan avrebbe bisogno del pallottoliere
BONERA 4,5 Due macchie enormi: si addormenta sul gol di Sanchez, si fa saltare da Di Natale sul 3-1
ANTONINI 5 Tanti sprint sulla sinistra, ma quando parte Isla sono dolori. E sul primo gol…
GATTUSO 7 Immenso. Nel secondo tempo è dappertutto e aiuta pure gli attaccanti
SEEDORF 5 Gioca meglio di altre volte, ma quando perde palla lanciando Di Natale sul 3-1, San Siro si infuria e Allegri lo toglie
STRASSER 6 Frangiflutti a centrocampo e a momenti segna pure oggi
ROBINHO 6 Handanovic gli nega il gol
CASSANO 7 Entra e inventa: quando è così, giusto chiamarlo FantAntonio
PATO 7 Implacabile sottoporta
IBRAHIMOVIC 7 Di fisico, più che di classe. Sempre e comunque decisivo

 

ALLENATORE ALLEGRI 6: Ha coraggio nel mettere 4 punte per la rimonta. Ma la difesa è un buco nell’acqua…

 

 

UDINESE:

 

HANDANOVIC 7 Ci mette un paio di pezze miracolose
BENATIA 5 Buona partita per 75 minuti, poi rovina tutto con un quarto d’ora da brividi
ZAPATA 6 In difesa è l’unico a mantenere la testa anche nel finale pazzo
DOMIZZI 5,5 La fisicità di Ibra prima lo imbarazza, poi lo mette k.o.
CODA 6 Fa muro come può
ISLA 7 Due assist e tante corse sulla destra. Certo, pretendere anche che difenda come un terzino vero è troppo.
ASAMOAH 5,5 Ordinato nel primo tempo, fuori partita nella ripresa
INLER 6,5 Cervello dell’Udinese. Quando si accende lui, i bianconeri pungono il Milan
PASQUALE 6 Duella in velocità con Abate. Sfida pari
ABDI 5,5 Palleggia con eleganza e tranquillità, ma un certo punto sarebbe stato meglio riporre il fioretto e tirar fuori la scimitarra
SANCHEZ 7,5 Trottolino dappertutto. Segna, passa, dribbla. I tifosi del Milan pregano che Moratti non lo porti all’Inter
DI NATALE 7,5 Ispirato, ha due palle gol e le mette dentro entrambi
DENIS 6,5 Gioca meno di dieci minuti e trova comunque la rete che illude l’Udinese
ALL. GUIDOLIN 6,5 Come nel football americano, gli servirebbe un allenatore solo per la parte difensiva. Ma per una volta soprassediamo: evviva un allenatore che viene a San Siro per giocarsela!

 

ARBITRO VALERI 6: Qualche piccolo dubbio che fa recriminare gli uni e gli altri. Ma in una partita così densa di episodi, non fare danni è già un successo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori