MILAN/ Boateng, il rap di Happy Birthday Al Jazeera con Pato, Robinho e Thiago (video)

- La Redazione

Boateng, il fuoriclasse del Milan, si improvvisa cantante hip hop rappando sulla canzone Happy Birthday dedicata al canale sportivo di Al Jazeera. Insieme a lui altri giocatori del Milan

boateng_R400
Boateng in azione

Insospettabili doti canore per il fuoriclasse del Milan, Boateng. Ma non solo. Il centrocampista di origine ghanese, ma nato a Berlino Ovest, ha infatti dedicato un sentito e particolarissimo Happy Birthday ?al canale televisivo del Qatar Al Jazeera? Sport. Visto che lo sponsor del Milan è la compagnia aerea Fly Emirates, un motivo appropriato per mandare tanti auguri in occasione degli otto anni di esistenza del canale sportivo televisivo arabo. Del tutto particolare la versione del classico che si canta in tutto il mondo: Boateng infatti ha pensato di farne una versione hip hop rappando il classico ritornello hippy birthday to you. Ma non era solo: a fare da coro a cappella versione ritmica infatti c’erano i compagni di squadra Pato. Robinho e Thiago Silva, che si sono rivelati ottimi accompagnatori. Chissà mai che per tutti e quattro non ci sia in arrivo un futuro come star della musica oltre che del pallone. Boateng sta vivendo un momento particolarmente felice della sua carriera. E’ infatti l’autentica forza trainante di un Milan che si sta candidando autorevolmente alla conquista del nuovo scudetto a forza di gol, basti pensare alla fenomenale tripletta messa in atto durante la partita contro il Lecce che vedeva la sua squadra sotto di ben tre gol a zero e che grazie alle sue reti è diventata una clamorosa vittoria per 4 a 3. Di Boateng si conoscevano già le velleità da uomo di spettacolo, comunque: durante recenti festeggiamenti della sua squadra infatti si era esibito molto bene nel celebre moonwalk, il passo di danza ideato da Michael Jackson. Boateng è nato in Germania da madre tedesca e padre ghanese ed è naturalizzato del Ghama tanto che gioca nella nazionale del Paese africano, a differenza del fratello Jerome che invece milita nella nazionale di calcio tedesca. Acquistato dal Genoa nell’agosto 2010 per quasi sei milioni di euro, quattro gironi dopo è stato ceduto al Milan metà del cartellino del giocatore. Alla squadra ligure è andato un milione di euro, e il cartellino di un giocatore del Milan, mentre la squadra milanese si è incaricata di pagare interamente lo stipendio del giocatore.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori