ROMA-MILAN/ Mexes ricorda la Roma: Sette anni bellissimi! Ma stasera non sarà in campo…

- La Redazione

Il difensore del Milan, Philippe Mexes, guarderà da lontano alla sfida tra la sua attuale squadra e quella Roma a cui tanto ha dato, nel corso di sette lunghi anni…

mexes_R400_5ott10
Mexes, ex difensore della Roma, ora al Milan (ANSA)

La sfida di questa sera fra Roma e Milan avrà un significato molto particolare per Philippe Mexes. Il centrale rossonero non è stato convocato da Allegri, per via di un problema fisico. Per lui sarà comunque l’occasione per guardare da lontano alla sua ex-squadra, a cui tanto ha dato. Dopo 7 anni, 267 partite e 16 gol non sarà facile per il transalpino affrontare il tumulto di emozioni provocato dal suo passato. Mexes, ad ogni modo, non sembra temere eventuali fischi o contestazioni da parte dei suoi ex-tifosi: «I fischi a Roma li ho presi anche quando giocavo con quella maglia ma non ho rancore. Non è cattiveria, è solo il loro modo molto passionale di vivere il calcio. Diciamo che i fischi me li aspetto, però spero che alla fine arrivino gli applausi». Il francese non sarà della partita per via di una microfrattura alla mano, come ha spiegato ieri l’allenatore rossonero Massimiliano Allegri in conferenza stampa. Mexes ricorda Roma con molta serenità e felicità: «Sono stati sette anni bellissimi – prosegue il centrale – ma a un certo punto è cambiato tutto in società e non si è parlato del mio rinnovo». Il giocatore avrebbe voluto lasciare Roma in maniera diversa, magari salutando i tifosi dal campo, ma il brutto infortunio capitato la scorsa primavera non gli ha permesso di farlo. Un Mexes, che come dicevamo, non è ancora al 100%. Il recupero totale arriverà solo fra 2/3 settimane e a quel punto il giocatore potrà disputare per intero una gara. Nel frattempo l’ex Roma cercherà di carpire le differenze fra la calda capitale e la fredda Milano: «Il mio ambientamento è avvenuto con grande calma. É stato molto duro soprattutto dal punto di vista psicologico, perché per inserirti veramente in una squadra è indispensabile vivere e respirare lo spogliatoio». E Mexes dovrà sgomitare per ottenere un posto da titolare in questa formazione. Davanti a lui vi sono infatti Thiago Silva (“Il più forte difensore al mondo”) e Nesta (”Uno da cui si può solo imparare e migliorare”). Tornando alla sfida di questa sera, da segnalare il forfait di Clarence Seedorf. Nonostante i segnali positivi di inizio settimana, il centrocampista olandese non è ancora pienamente recuperato e sembra destinato a tornare in campo solamente per la prossima sfida di Champions League.

A centrocampo dovrebbe quindi giocare Van Bommel in posizione di regista a dettare i ritmi, al fianco di Aquilani e Nocerino, in grande spolvero in questo periodo.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori