CHAMPIONS LEAGUE/ Pari Milan, sorride lo Zenit: le classifiche dei gironi G e H dopo gli anticipi

- La Redazione

Ecco le classifiche provvisorie dei gruppi G e H dopo gli anticipi di stasera, Bate Borisov-Milan(1-1) e Zenit-Shakhtar Donetsk (1-0). In attesa delle altre partite, in programma alle 20.45.

Allegri_MogioR400
Massimiliano Allegri (ANSA)

Non va oltre il pari il Milan, impegnato in trasferta a Borisov contro i bielorussi del Bate, sorride invece lo Zenit, che ha battuto in casa per 1-0 lo Shakhtar Donetsk. Questi i risultati degli anticipi del turno di Champions; stasera si gioca per la quarta giornata, il resto del programma verrà completato con le gare in programma alle 20.45. Nel girone H, quello dei rossoneri, la squadra di Allegri è stata fermata sull’1-1 da un buon Bate. La formazione milanista è salita a 8 punti in classifica e adesso potrebbe subire il sorpasso in testa da parte del Barcellona, che andrà a far visita al Viktoria Plzen. Nel gruppo G successo importante della squadra allenata da Luciano Spalletti, che sale a 7 punti, sorpassando momentaneamente l’Apoel Nicosia al primo posto. Serata amara per gli ucraini dello Shakhtar, che restano ultimi a quota 2; la qualificazione, adesso, è più che mai una chimera. Più tardi la capolista Apoel riceverà il Porto; sarà un vero e proprio scontro diretto, tra due squadre chiamate a rispondere al colpo Zenit. Il Milan, come dicevamo, non è riuscito a superare l’ostacolo Bate. Troppo grande, probabilmente, l’emozione per il caso Cassano. Domani ne sapremo di più, ha fatto sapere Galliani. Nell’attesa, il Diavolo si è preso un punticino che potrebbe costare il sorpasso-Barça. Il vantaggio milanista è arrivato al minuto 22, grazie a Zlatan Ibrahimovic, servito ottimamente dal brasiliano Robinho; festeggiamenti misurati, com’è ovvio, e nel mucchio si vede Boateng mostrare la maglia di FantAntonio Cassano. Un pensiero d’obbligo. Ma in campo si vede un Bate grintoso e reattivo – al netto di alcune ingenuità difensive – che non ci sta a fare la parte dell’agnello sacrificale. Dopo neanche un minuto dal gol di Ibra, infatti, i bielorussi sfiorano la rete del pari; molto bravo Abbiati ad opporsi. Nella prima frazione di gioco si fa in tempo anche a vedere un palo di Robinho; grande azione solitaria del funambolo verdeoro, che dribbla pure il portiere, calciando però sul legno da posizione defilata. Un penalty sembrato ai più abbastanza generoso consente al Bate ad inizio ripresa, al 55′, di pareggiare i conti: lo realizza Renan Bressan in maniera perfetta. Ibra prova a riportare avanti i suoi ma non ci riesce, mentre al 68′ si fa male Nesta (problemi muscolari, dentro Bonera). Ci prova anche Boateng al 76′, ma nel finale è Abbiati a superarsi su Skavysh: sarebbe stato addirittura un beffardo 2-1. Allegri non sarà soddisfattissimo ma dovrà accontentarsi. E riprendere a gridare ‘forza Cassano’…

 

Risultati quarta giornata di Champions League

Girone G

Zenit San Pietroburgo – Shakhtar Donetsk 1-0 46′ Lomberts (Z) 

Apoel Nicosia – Porto (ore 20.45)

 

Gruppo H

Bate BorisovMilan 1-1 22′ Ibrahimovic (M), 55′ Renan Bressan rig. (B)

Viktoria Plzen-Barcellona (ore 20.45)

 

Classifiche

 

Girone G

Zenit 7

Apoel 5

Porto 4

Shakhtar 2

 

Girone H

Milan 8

Barcellona 7

Bate 2

Viktoria 1

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori