CHAMPIONS LEAGUE/ Bate Borisov-Milan (1-1): sintesi, gol e video highlights (quarta giornata)

- La Redazione

Il Milan spreca troppe occasioni, soprattutto nel primo tempo, quando va a segno solo Ibrahimovic, e si fa riprendere da un rigore di Bressan. Primo posto a rischio. Guarda le immagini.

zlatan_ibrahimovic_r400
Zlatan Ibrahimovic (foto Ansa)

Risultato abbastanza sorprendente quello di Bate Borisov-Milan, partita disputata questo pomeriggio a Minsk, capitale della Bielorussia (lo stadio di Borisov non è conforme agli standard Uefa per la Champions League). La partita è infatti finita con il punteggio di 1-1, risultato di prestigio per i padroni di casa e certamente deludente per i rossoneri. I due punti persi potrebbero infatti essere decisivi per assegnare al Barcellona, e non al Milan, il primo posto nel girone, e invece il punto conquistato contro i rossoneri potrebbe aiutare il Bate a raggiungere il terzo posto (e quindi il passaggio all’Europa League), obiettivo massimo per le due “cenerentole” del girone. A dire il vero, il Milan ha dominato in lungo e in largo per quasi tutta la partita, ma ha capitalizzato ben poco della sua superiorità, e questa è una colpa su cui Allegri dovrà riflettere: contro avversari più forti, sprecare tante occasioni potrebbe costare carissimo. Il dominio è stato più netto nel primo tempo, che avrebbe dovuto terminare con un risultato più favorevole al Milan, invece i rossoneri hanno sprecato varie occasioni. La più clamorosa è stata quella capitata a Robinho al 39’, quando il brasiliano è stato bravo a seminare in velocità tutti i difensori e a saltare il portiere, ma poi ha clamorosamente colpito il palo. Il Milan ha avuto pure numerose altre occasioni, sulle quali spesso è stato bravo il portiere Gutor, e su altre hanno colpe gli attaccanti. Il gol è arrivato comunque, grazie a Ibrahimovic, al 22’ (seguito da una bella dedica a Cassano), e curiosamente un minuto dopo il Milan ha vissuto l’unico pericolo del primo tempo, quando Abbiati ha fatto una grande parata su un bel colpo di testa di Skavysh. Il secondo tempo sembra iniziare come il primo, ma il bate si fa vedere un po’ di più e al 10’ ottiene un calcio di rigore, che Bressan trasforma. Il Milan è stordito dal colpo inatteso e rischia addirittura di andare sotto, poi si riprende e torna la dimostrare la propria superiorità, ma senza la pericolosità del primo tempo: i bielorussi corrono pochi pericoli, e addirittura sfiorano la clamorosa vittoria al 47’, quando il Milan si fa trovare scoperto e ancora Skavysh impegna severamente Abbiati al termine di un bel contropiede. Il Milan non rallegra Cassano quanto avrebbe voluto e stasera rischia di essere staccato dal Barcellona.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori